Iniziativa

In aiuto a chi non ha da mangiare: l’Unione dei Comuni recluta i cittadini

Le Amministrazioni di Truccazzano, Liscate, Pozzuolo e Bellinzago in prima linea per la solidarietà alimentare.

In aiuto a chi non ha da mangiare: l’Unione dei Comuni recluta i cittadini
Melzese, 01 Aprile 2020 ore 10:53

Una bella iniziativa da parte dell’Unione dei Comuni Adda Martesana che, dopo il decreto governativo per la spartizione delle risorse destinate alla solidarietà alimentare, ha scelto di coinvolgere i propri cittadini per dare una mano a chi sta vivendo momenti di difficoltà.

L’Unione in aiuto di chi è in difficoltà

Sono diverse le iniziative che le Amministrazioni dei quattro Comuni dell’Unione (Liscate, Pozzulo, Bellinzago e Truccazzano) hanno messo in campo per venire incontro alle persone che attraversano momenti di emergenza, ma anche per rispondere all’impulso solidaristico di tantissime persone. Per farsi un’idea dell’ondata di solidarietà basta vedere i numeri della Protezione civile: una trentina di persone ha fatto richiesta di entrare a far parte dell’associazione in maniera temporanea per contribuire al servizio di consegna a domicilio di medicinali e spesa.

La “spesa sospesa” e il contributo economico

La Protezione civile si sta avvalendo dell’aiuto della Caritas e del Banco Alimentare per fornire cibo a chi non ha le possibilità economiche per fare la spesa. Anche i commercianti stanno facendo la loro parte. Diversi negozianti, infatti, si sono fatti avanti per mettere a disposizione prodotti gratuiti per chi non ha le possibilità economiche di acquistarli. Al Galassia di Liscate, per esempio, si sta pensando di promuovere la “spesa sospesa” mettendo all’ingresso un carrello dove poter lasciare prodotti alimentari che saranno poi consegnati alla Protezione civile per la ridistribuzione. Anche diversi cittadini si sono fatti avanti per poter dare il proprio contributo economico per chi ne ha bisogno.

Buoni spesa e centri di raccolta

“Come già stanno facendo altri Comuni del circondario, anche noi come Unione stiamo lavorando alla predisposizione di buoni spesa che saranno distribuiti a chi ha difficoltà economiche e potranno essere usati nei grandi supermercati e nei negozi convenzionati – ha spiegato il sindaco di Liscate e presidente dell’Unione Lorenzo Fucci – Ancora non abbiamo la percezione dei reali numeri dell’emergenza, ma i nostri Servizi sociali stanno raccogliendo decine di richieste che poi andranno scremate per verificare chi effettivamente ha necessità di aiuto”. Per i cittadini di Pozzuolo, Liscate, Truccazzano e Bellinzago che vogliono contribuire, intanto, è stato predisposto un conto corrente per poter effettuare donazioni economiche per la solidarietà alimentare. Il Comune di Liscate, inoltre, sta valutando di mettere a disposizione gli spazi del vecchio bar del centro polifunzionale di via Brambilla come punto di raccolta per il cibo in attesa di essere distribuito tra coloro che ne hanno bisogno.

VOLANTINO-DONAZIONE

TORNA ALLA HOME PAGE PER IL RESTO DELLE NOTIZIE. 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia