Trezzo

Il Tar respinge il ricorso di una sala giochi di Trezzo

La camera di consiglio è stata fissata al 6 maggio.

Il Tar respinge il ricorso di una sala giochi di Trezzo
Trezzese, 03 Aprile 2020 ore 18:26

Il Tar della Lombardia ha respinto l’istanza cautelare in cui una società chiedeva l’annullamento di un’ordinanza sulla disciplina degli orari.

Nulla da fare per la sala giochi

Il Tar della Lombardia ha respinto il ricorso di una sala giochi di Trezzo contro un’ordinanza del Comune sulla disciplina degli orari per le attività commerciali. Secondo il Tribunale amministrativo, infatti, il provvedimento impugnato non arrecherebbe un irreparabile pregiudizio in attesa della fissazione della camera di consiglio. Il pregiudizio configurabile sarebbe esclusivamente di natura economica e quindi eventualmente indennizzabile. Anche in questa circostanza l’emergenza causata dall’epidemia di Coronavirus ha fatto la sua parte. Il Tar ha infatti osservato che, in base alle disposizioni emesse a causa dell’emergenza sanitaria, l’esercizio dell’attività sarebbe vietata e quindi il danno paventato non rivestirebbe carattere di attualità. La camera di consiglio è stata fissata al 6 maggio.

 

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia