Sotto assedio

Il sindaco di Capriate teme “un’invasione” a Crespi. Schierati agenti e volontari

La festa di Ognissanti preoccupa il primno cittadino. "I centri commerciali sono chiusi, temo che ci sarà troppa gente e che non siano rispettate le misure anti-contagio"

Il sindaco di Capriate teme “un’invasione” a Crespi. Schierati agenti e volontari
Isola, 31 Ottobre 2020 ore 10:50

Teme “un’invasione” in occasione della festa di Ognissanti e schiera agenti e volontari per far rispettare le norme anti-covid.

Teme “un’invasione” e schiera gli agenti

Si preanuncia una domenica blindata a Crespi d’Adda. Il sindaco Vittorino Verdi è infatti preoccupato che la concomitanza della chiusura dei centri commerciali e della festa di Ognissanti. “Già domenica scorsa a Crespi c’era molta gente, tanti turisti che con i centri commerciali chiusi hanno deciso di fare un salto qui – ha spiegato – In più è l’1 novembre e temo che al cimitero possa formarsi una ressa e non vengano rispettate le misure anti-Covid”. Per questo Verdi ha deciso di schierare gli agentri della Polizia Locale e i volontari di Fevapi in modo da verificare il corretto uso delle mascherine, il rispetto del distanziamento e intervenire in caso di assembramenti.

L’articolo sul numero del giornale in edicola e online nello sfogliabile per smartphone, tablet e pc da sabato 31 ottobre

 

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia