Cronaca
Tradizione

Il fuoco del falò di Sant'Antonio vince sul maltempo e scalda Melzo

Area feste piena per affidare i propri desideri alle fiamme e bruciare i cattivi pensieri

Il fuoco del falò di Sant'Antonio vince sul maltempo e scalda Melzo
Cronaca Melzese, 18 Gennaio 2023 ore 11:04

Il fuoco del falò di Sant'Antonio vince sul maltempo e scalda Melzo: folla ieri sera per festeggiare insieme attorno al fuoco.

Nonostante il meteo avverso, il falò ha scaldato la città

La tradizione è più forte del freddo e della pioggia: dopo tre anni di stop dovuti alla pandemia, cittadini, trattori e associazioni si sono riuniti  per festeggiare tutti insieme attorno alla pira. Un momento magico quello di ieri sera in città.

Vin brulé, pane e salame e panettone offerto dagli Alpini, l'Amministrazione comunale al completo guidata dal sindaco Antonio Fusè, il parroco don Mauro Magugliani, famiglie, giovani, anziani, bambini e adolescenti, gli agricoltori a bordo dei loro trattori giunti da tutto il territorio, ma anche tanti amici a quattro zampe, per ricevere la benedizione di Sant'Antonio. Dopo tre anni bloccati a causa del virus, il richiamo della tradizione è stato più forte e qualche goccia di pioggia non ha certo fermato i melzesi, che si sono radunati nell'area feste di via Colombo.

Discorso del sindaco, benedizione ai trattori e poi accensione della pira

Momenti di grande emozione durante il discorso del sindaco Fusé, poi la benedizione ai trattori presenti da parte del parroco e alla fine il momento tanto atteso: l'accensione della pira. Il primo cittadino ha raccolto le cartoline distribuite all'inizio della serata, dove ognuno ha scritto sopra i propri desideri da affidare al fuoco oppure i cattivi pensieri da bruciare nelle fiamme. La Filarmonica della città ha poi suonato sulle note della speranza, per una stagione migliore, specialmente per quanto riguarda l'agricoltura, come ha sottolineato il primo cittadino.

Una tradizione che si rinnova con sempre più partecipazione: per noi il falò di Sant'Antonio è un rito immancabile, un augurio per il raccolto del prossimo anno. Quest'anno la stagione, tra siccità e scarsità del raccolto, è stata dura. Spero ci si possa presto riprendere: auguro prosperità a tutti e ringrazio contadini e agricoltori per il loro duro lavoro. Grazie a tutti quelli che hanno reso possibile questa serata, appuntamento al prossimo anno.

falò1
Foto 1 di 21
falò2
Foto 2 di 21
falò3
Foto 3 di 21
falò4
Foto 4 di 21
falò5
Foto 5 di 21
falò6
Foto 6 di 21
falò7
Foto 7 di 21
falò8
Foto 8 di 21
falò9
Foto 9 di 21
falò10
Foto 10 di 21
falò11
Foto 11 di 21
falò12
Foto 12 di 21
falò13
Foto 13 di 21
falò14
Foto 14 di 21
falò15
Foto 15 di 21
falò16
Foto 16 di 21
falò17
Foto 17 di 21
falò18
Foto 18 di 21
falò19
Foto 19 di 21
falò20
Foto 20 di 21
falò21
Foto 21 di 21

 

 

Seguici sui nostri canali