Belle notizie

Il Coronavirus non può fermare la solidarietà dei melzesi

Volontari della Caritas e della Protezione civile sempre attivi per dare aiuto a chi è in difficoltà, solo o in quarantena.

Il Coronavirus non può fermare la solidarietà dei melzesi
Melzese, 26 Marzo 2020 ore 09:37

Nonostante l’emergenza Coronavirus abbia reso tutto più complicato, la Caritas diocesana continua la sua opera di solidarietà grazie al sostegno di volontari e associazioni.

Il Coronavirus non ferma la solidarietà

L’emergenza sanitari che ha rinchiuso in casa milioni di persone, non ha fatto desistere i volontari della Caritas nel continuare la propria azione a sostegno delle famiglie che vivono momenti di difficoltà. Il centro di via San Rocco ha dovuto rivedere le sue attività quotidiane e trovare sostegno in realtà “amiche” come per esempio la Protezione civile. Perché, nel rispetto del decreto governativo sugli assembramenti, la sede è stata chiusa al pubblico e sono stati sospesi i giorni dedicati al ritiro di indumenti e dei pacchi alimentari.

Consegne a domicilio

Eppure le persone in difficoltà sono tante, tante le famiglie che non possono prescindere dal pacco alimentare donato dalla Caritas decanale. “I volontari non hanno smesso di preparare le buste, semplicemente hanno cambiato le metodologie di consegna – ha spiegato don Andrea Restelli che sta dando una mano ai volontari – I pacchi vengono preparati  e dati alla Protezione civile di Melzo che li distribuisce ai destinatari. Certo le difficoltà sono aumentate perché rispetto a prima dell’emergenza quando i pacchi venivano fatti in base alle esigenze dei nuclei familiari, ora bisogna fare delle buste uguali per tutti. Senza questi aiuti, però, le famiglie non potrebbero andare avanti”.

La Protezione civile in prima linea

Fondamentali anelli di questa catena di solidarietà sono le Tute gialle melzesi che si sono subito messe a disposizioni della Caritas per la consegna dei pacchi alimentari. Un impegno gravoso, soprattutto se si considera che le persone aiutate non risiedono solo a Melzo, ma in tutto il decanato. Il lavoro della Protezione civile è veramente senza sosta: oltre ai pacchi della Caritas, infatti, provvedono anche all’assistenza alle famiglie in quarantena o alle persone anziane non autosufficienti, portando a domicilio medicinali e spesa seguendo le indicazioni del personale dei Servizi  sociali di Melzo.

Il Coronavirus ha cambiato le abitudine di milioni di persone,  ma non potrà mai spegnere la voglia di darsi da fare per il bene della propria comunità e in particolare degli ultimi e sofferenti.

10 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOME PAGE PER IL RESTO DELLE NOTIZIE.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia