Cronaca

Il 52enne che si è sparato a Vaprio è morto

Il 52enne che si è sparato a Vaprio è morto
Cronaca Martesana, 14 Dicembre 2016 ore 10:31

Dopo due giorni di straziante agonia l'imprenditore 52enne che mercoledì mattina nel parcheggio sull'alzaia si è sparato un colpo di pistola in gola è morto in ospedale.

Era stato ricoverato nel reparto di Terapia intensiva neurochirurgica del San Gerardo di Monza a seguito dei gravissimi traumi riportati alla testa.

Il 52enne, imprenditore di Ciserano, mercoledì mattina aveva attraversato il ponte e poi si era fermato con l'auto nel parcheggio.

Dopodiché era sceso ed ha esploso un colpo dalla pistola di piccolo calibro che aveva in mano, mirando alla gola, con l'intenzione di togliersi la vita.

Incredibilmente non è morto sul colpo, anzi è rimasto in piedi, ricoperto di sangue fino all'arrivo dei soccorritori.

Dopo oltre mezz'ora dallo sparo era stato stabilizzato e messo in ambulanza per essere portato al San Gerardo.

Ma una volta in ospedale i medici hanno capito subito che le sue condizioni erano gravissime.

Restano ignote le cause che hanno portato il 52enne a togliersi la vita. 


Seguici sui nostri canali