Cronaca

Identificato l'autore del cartello con gli insulti al disabile

Identificato l'autore del cartello con gli insulti al disabile
Cronaca Martesana, 26 Agosto 2017 ore 09:44

Poche frasi ignobili e si era pure la briga di stamparle al computer: «A te handiccappato che ieri hai chiamato i vigili per non fare due metri in più vorrei dirti questo: a me 60 euro non cambiano nulla ma tu rimani sempre un povero handiccappato... sono contento che ti sia capitata questa disgrazia!».

Il fatto era accaduto il 19 agosto nel parcheggio sotterraneo del centro commerciale Carosello di Carugate.

Il cartello non poteva passare indisturbato, tanto che qualcuno l'ha postato su Facebook indignato, diffondendo un sentimento di fastidio che ha portato i responsabili del centro commerciale, la Polizia Locale e la questura di Milano, a intervenire, ritenendo "violenti" e "lesivi" i suoi contenuti alla dignità delle persone con disabilità.

La questa ha quindi disposto sin da subito che le volanti dell'Ufficio prevenzione generale intervenissero sul posto per fare chiarezze e individuare l'autore del gesto. 

E così è stato, l'uomo è stato infatti identificato grazie all'ausilio delle telecamere interne del centro commerciale che lo inquadrano mente in bermuda e maglietta affigge con fare furtivo il cartello sul muro.

Adesso rischia una denuncia per diffamazione aggravata.

Alla base dell'indagine c’è una denuncia della Ledha (Lega per i diritti delle persone con disabilità), che ieri sul proprio sito ha pubblicato un comunicato nel quale il vicepresidente, Marco Faini, prima spiega: «Quelle parole rappresentano una gravissima offesa. Siamo di fronte a una violenza verbale gratuita e assolutamente immotivata». E infine ha aggiunto: «A prescindere dall’esito dell’iter giudiziario di questa vicenda, vorremmo che l’autore di questo gesto trovasse il coraggio di chiedere scusa. E vorremmo soprattutto che venisse a trovarci, per conoscere veramente il mondo delle persone con disabilità».


Seguici sui nostri canali