Sondaggio

I vapriesi chiedono i test sierologici, l’Amministrazione frena

Sindaco e assessore hanno sottolineato che i test "pungi dito" non risultano validati dalle autorità competenti

I vapriesi chiedono i test sierologici, l’Amministrazione frena
Trezzese, 17 Maggio 2020 ore 10:01

Test sierologici per i vapriesi. Un sondaggio organizzato dal comitato Il paese siamo noi, ha evidenziato la volontà della cittadinanza di sottoporsi agli esami.

Test sierologici

Il sondaggio organizzato on line dal comitato Il paese siamo noi ha dato un risultato che non lascia spazio ai dubbi. Sono stari infatti 343 i vapriesi che si sono detti favoreli all’esame contro solo 8 contrari. L’esito del sondaggio ha spinto il sodalizio a chiedere all’Amministrazione di intervenire, ma non ha trovato terreno fertile. Il sindaco Luigi Fumagalli e l’assessore ai Servizi sociali Marialuisa Mariani hanno infatti raffredato gli animi. “In una nota inviata nei giorni scorsi ai sindaci Ats di Città metropolitana fornisce un chiarimento in merito alle campagne di screening sierologici per la ricerca di anticorpo anti Sars-Cov 2 – hanno spiegato – Ats asserisce che i test sierologici effettuati tramite prelievo capillare, il cosiddetto pungi dito, per la ricerca di anticorpi IgG e IgM, non risultano al momento validati dalle autorità competenti. Solo i laboratori individuati dall’Unità di crisi regionale sono autorizzati a effettuare le analisi sierologiche con test validati”. L’Amministrazione sta tuttavia valutando l’opportunità  e le opzioni per le esecuzione dei test.

Il servizio completo sulla Gazzetta dell’Adda in edicola e in VERSIONE SFOGLIABILE WEB per pc, smartphone e tablet da sabato 16 maggio

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia