Cronaca
Effetti della crisi

I sacerdoti di Cassina de' Pecchi si tagliano lo stipendio

Il parroco: "E' per non pesare sul bilancio della parrocchia in questo momento".

I sacerdoti di Cassina de' Pecchi si tagliano lo stipendio
Cronaca Martesana, 25 Aprile 2020 ore 14:02

La crisi dovuta all'emergenza sanitaria mette tutti in difficoltà e anche i sacerdoti di Cassina de' Pecchi hanno deciso di tagliarsi lo stipendio. "E' per non pesare sul bilancio della parrocchia in questo momento", ha spiegato il parroco don Massimo Donghi.

Nessuna celebrazione

Del resto le entrate della comunità pastorale sono azzerate da due mesi visto che le celebrazioni sono state annullate. Niente Messe, matrimoni, battesimi e nemmeno feste in oratorio. "In questo modo saremo più vicini alla situazione che purtroppo in molti stanno vivendo", ha ripreso il sacerdote.

Nella Gazzetta della Martesana

Tutti i dettagli nell'edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 25 aprile 2020.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter