Halloween da paura (e da tutto esaurito) con la Pro Loco TUTTE LE FOTO

Un successo mostruoso quello della prima edizione della festa dei morti viventi organizzata a Melzo.

Halloween da paura (e da tutto esaurito) con la Pro Loco TUTTE LE FOTO
Melzese, 01 Novembre 2018 ore 08:43

Per essere la prima edizione della festa di Halloween è stato un successo inaspettato. La gente di Melzo, le famiglie in particolare, avevano voglia di festeggiare e divertirsi insieme alla Pro Loco.

Halloween da tutto esaurito

4 foto Sfoglia la gallery

Gli organizzatori non avevano fatto i conti con l’entusiasmo dei melzesi. Lo stesso che ha portato a esaurire i posti disponibili per le iniziative proposte nel giro di un’ora dall’apertura delle iscrizioni. A cominciare dal trenino degli orrori che ha portato una sessantina di persone in giro per Melzo a scoprire le proposte (e i dolci) delle attività che hanno aderito alla proposta di Pro Loco.

Una sfilata mostruosa

68 foto Sfoglia la gallery

Per venire incontro alle tante famiglie che sono rimaste escluse dalle iniziative su prenotazione, la Pro Loco si è inventata anche una sfilata… da paura. In Casa della cultura una trentina di bambini hanno mostrato i loro costumi contendendosi la vittoria del titolo di maschera più mostruosa.

La casa degli spiriti

20 foto Sfoglia la gallery

A concludere la giornata di festeggiamenti, poi, la Casa della cultura si è trasformata nella Casa degli spettri. La Pro Loco ha riarredato gli spazi della ex biblioteca con ragnatele, cervelli, scheletri, pozioni e libri di magia. All’interno tante attività rivolte ai bambini e la possibilità per i genitori di stare vicini ai loro figli e al tempo stesso godersi la serata. Tra laboratori, truccabimbi e baby dance la serata è stata terribilmente… divertente.

Tutte le foto della festa le trovate sulla Gazzetta della Martesana in edicola e online a partire da sabato 3 novembre. 

TORNA ALLA HOME PAGE PER IL RESTO DELLE NOTIZIE. 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia