Grezzago, il sindaco sale sulla ruspa e inaugura il cantiere della nuova ala della scuola primaria FOTO e VIDEO

La cerimonia si è svolta oggi, martedì 26 novembre 2019, alla presenza delle autorità civili, religiose e ai membri delle Forze dell'ordine e degli stessi scolari.

Trezzese, 26 Novembre 2019 ore 13:29

Grezzago, il sindaco sale sulla ruspa e inaugura il cantiere edile per l’ala della nuova scuola primaria Galileo Galilei. La cerimonia si è svolta oggi, martedì 26 novembre 2019.

Il sindaco sale sulla ruspa e inaugura il cantiere della nuova scuola

Grande cerimonia oggi, martedì 26 novembre 2019, nel cantiere edile di via Milano a Grezzago. Di fronte a un nugolo di bambini, maestre e personale scolastico, Gilberto Barki è salito sulla ruspa e ha fatto la prima buca per inaugurare il cantiere per l’ampliamento della nuova scuola primaria Galileo Galilei. All’evento, oltre agli alunni, c’erano presenti anche i tecnici dell’azienda che dovrà realizzare l’edificio, il parroco Don Ferdinando Sarcinella che ha poi benedetto il cantiere (c’era anche l’ex don Giuseppe Sala), le autorità militari con in testa il luogotenente Marco Bennati della caserma dell’Arma di Trezzo sull’Adda, l’ex primo cittadino Vittorio Mapelli, gli attuali esponenti del Consiglio comunale, della Giunta, il sindaco di Trezzano Rosa Diego Cataldo il suo vice Daniele Grattieri e la dirigente scolastico Gabriella Sesana.

 

La cerimonia

L’opera, fortemente voluta e il cui iter è stato iniziato dalla precedente Amministrazione, salvo imprevisti dovrebbe essere pronta a settembre del 2020, ovvero prima dell’inizio del prossimo anno scolastico. Il primo cittadino Gilberto Barki ha voluto anche scrivere un messaggio inaugurale insieme al responsabile del cantiere, che è stato poi infilato all’interno del primo pozzetto fissato nel sottosuolo, dopo aver scavato la prima buca.

7 foto Sfoglia la gallery

Clicca qui per tornare alla home page e leggere altre notizie del giorno.

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve