Per fronteggiare al meglio il Covid 19

Anche a Grezzago si forma il Comitato operativo comunale per fronteggiare l'emergenza Coronavirus

Nel frattempo il paese è rimasto l'unico dell'Adda Martesana dove non ci sono stati ancora casi di contagio.

Anche a Grezzago si forma il Comitato operativo comunale per fronteggiare l'emergenza Coronavirus
Cronaca Trezzese, 19 Marzo 2020 ore 19:04

Il Comune di Grezzago, puramente a scopo preventivo, ha attivato oggi, giovedì 19 marzo 2020, il Coc, ovvero il Comitato operativo comunale di Protezione civile per fronteggiare l'emergenza Coronavirus.

Per fronteggiare l'emergenza Coronavirus istituito il Comitato operativo

Il sindaco Gilberto Barki insieme al vice Luigi Mauri e in sinergia con il Comando dei Carabinieri di Trezzo sull’Adda, nella persona del Comandante Marco Bennati, con il responsabile operativo comunale della Protezione civile Claudio Venturini e con l'agente della Polizia Locale Maria Pecoraro ha dato vita al Coc, ovvero al Comitato operativo comunale di Protezione civile per fronteggiare l'emergenza Coronavirus. "Il tutto nella malaugurata eventualità che si dovesse registrare un caso di Covid 19 anche a Grezzago - ha spiegato Barki, dato che a oggi a Grezzago non si registra alcun contagiato - Nel Coc verranno poste in essere le linee guida per la gestione degli eventuali casi, con particolare riguardo ai ricoveri, quarantene ed assistenza ai soggetti over 65 e che necessitano di aiuto".

Attivato il servizio spesa e chiusi i parchi

"Nei giorni scorsi abbiamo attivato, in collaborazione con la protezione civile ed un gruppo di giovani volontari – e volenterosi – un servizio di consegna a domicilio di spesa, medicinali, pagamento bollette e bollettini oltre ad un servizio di pasti a domicilio con Sercar, la mensa della scuola, con una modica cifra a pasto consegnato a domicilio, per chi non può e non deve uscire di casa - ha ripreso Barki - Molti cittadini stanno già utilizzando questi servizi a dimostrazione di quanto sia stata importante questa iniziativa e quanto sia importante che i grezzaghesi abbiano capito che non devono uscire di casa inutilmente. Si raccomanda infatti alla popolazione di non uscire di casa se non strettamente indispensabile, come da norme di Legge. Già quindici giorni fa, infatti, ho proceduto a chiudere il parco principale e più recentemente anche gli altri invitando personalmente la popolazione ad evitare assembramenti pericolosi, così come ho fatto chiudere i cimiteri, confrontandomi e consultandomi spesso con gli altri sindaci della zona per azioni congiunte".

L'igienizzazione delle strade

"Abbiamo organizzato con Cem una pulizia straordinaria con igienizzante fra sabato e lunedì scorsi, quando ho avuto i primi contatti coi responsabili, che ringrazio per aver realizzato ed organizzato in tempi record un’azione coordinata fra i vari comuni della zona - ha spiegato - L’aiuto più grande lo dobbiamo però avere dalla popolazione. Rimanete a casa il più possibile, se state bene potreste portare a casa il virus inconsapevolmente e diffonderlo fra i Vostri cari, mamma papà, nonni o nonne. Se avete qualche sintomo, evitate di stare a contatto con altre persone. Aiutateci ad aiutarvi: pensiamo ad infermieri e medici in prima linea ad affrontare questa emergenza e pensiamo a tutelare chi ci sta a cuore. Insieme ce la possiamo fare".

Clicca qui per tornare alla home page e leggere altre notizie del giorno.