Gli punta il coltello al petto e si fa consegnare lo smartphone

Il rapinatore, un 19enne egiziano residente a Sesto San Giovanni, è stato arrestato dai Carabinieri di Monza.

Gli punta il coltello al petto e si fa consegnare lo smartphone
01 Giugno 2018 ore 11:41

Gli punta il coltello al petto e si fa consegnare lo smartphone. Il rapinatore ha chiesto il cellulare a uno studente 18enne per una finta telefonata, poi sotto la minaccia dell’arma gli ha rubato lo smartphone e pure i soldi. Ma è stato arrestato dai Carabinieri. L’episodio è andato in scena ieri, giovedì 31 maggio, a Monza.

Gli punta il coltello

Ha finto di aver bisogno di un cellulare per una telefonata. E quando uno studente monzese 18enne si è offerto di prestarglielo, lui, un 19enne egiziano residente a Sesto San Giovanni, gli ha puntato un coltello al petto intimandolo di consegnargli anche il denaro. E non appena è entrato in possesso sia dello smartphone che del denaro, il rapinatore è scappato. Ma la sua corsa non è durata molto.

Arrestato

Sono stati i militari dell’Arma, infatti, a intercettare l’egiziano, nei pressi di via Guarenti. L’hanno trovato ancora in possesso dello smartphone e del coltello. E il giovane è finito in manette e, successivamente, è stato condotto nella Casa circondariale del capoluogo brianzolo.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia