Cronaca

Gli insulti al vigile gli costano 500 euro di risarcimento

La Giunta di Vimodrone ha autorizzato la transazione proposta da un cittadino per evita la condanna penale per oltraggio a pubblico ufficiale

Gli insulti al vigile gli costano 500 euro di risarcimento
Cronaca Martesana, 25 Ottobre 2018 ore 15:03

Insultare un vigile può costare salato al portafoglio... Ne sa qualcosa un cittadino che dovrà tirare fuori ben 500 euro per risarcire l'agente e il Comune di Vimodrone a causa della sua intemperanza.

Aveva offeso l'onore dell'agente in luogo pubblico

La Giunta ha infatti autorizzato la sottoscrizione della transazione proposta dal vimodronese M.A., reo di aver offeso l'onore e il prestigio di un operatore della Polizia locale nell'esercizio delle sue funzioni in luogo pubblico e in presenza di più persone. Fatto su cui era partita una denuncia e il relativo procedimento penale presso il Tribunale di Monza.

400 euro al vigile, 100 al Comune

Per chiudere la vicenda, evitando una condanna penale (il reato di oltraggio a pubblico ufficiale è punito con la reclusione fino a tre anni), il cittadino ha proposto un risarcimento danni definito in 400 euro a favore dell'agente e in 100 euro per il Comune.
"M.A. avendo oggi ben compreso il disvalore della propria condotta ha formulato una proposta di transazione". Si legge nell'autorizzazione concessa dalla Giunta alla sottoscrizione dell'accordo che chiude la vicenda giudiziaria. "Si ritiene che la suddetta transazione risponda ai criteri di razionalità e congruità".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter