Giorno del ricordo sia inserito nei progetti didattici delle scuole

E' la proposta di una lista di minoranza a Cassina de' Pecchi che considera inadeguato e insufficiente quanto viene proposto ai ragazzi per celebrare la ricorrenza.

Giorno del ricordo sia inserito nei progetti didattici delle scuole
Martesana, 20 Febbraio 2018 ore 07:56

Giorno del ricordo sia inserito nei progetti didattici delle scuole. E' la proposta della lista civica di minoranza Uniti per Cassina per aiutare i ragazzi a conoscere una drammatica pagina di storia italiana.

Giorno del ricordo

Secondo il capogruppo Andrea Maggio e compagni, le iniziative sino ad oggi organizzate per commemorare le vittime delle foibe e gli esuli giuliani, istriani e dalmati, sono inadeguate e insoddisfacenti.

La memoria nelle scuole

Così secondo i sostenitori di Uniti per Cassina è necessario che l'Amministrazione collabori con le scuole per l'organizzazione di iniziative in occasioni delle principali ricorrenze: come il 25 Aprile, il 4 Novembre e la Giornata della Memoria (27 gennaio). Senza dimenticare il 9 maggio, Giornata dell'Unione europea, il 23 maggio, ricorrenza della strage di Capaci, il 2 giugno Festa della Repubblica e il 20 Novembre, Giornata dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza.

10 febbraio

Allo stesso modo, secondo i proponenti, il 10 febbraio deve essere l'occasione per aprire una parentesi e spiegare agli studenti cosa è successo 70 anni fa al confine orientale d'Italia.

Dedicare una via, una piazza o un monumento

Non solo, ma Uniti per Cassina propone anche di dedicare una via, una piazza, un monumento o un luogo pubblico alle vittime delle foibe e agli esuli giuliani, istriani e dalmati. In alternativa collocare una lapide dedicata a quei tragici fatti in un luogo importante e visibile in paese.