Furto di prodotti di elettronica da 50mila euro, arrestato

televisori di ultima generazione, impianti musicali, video e consolle sottratti da un camion.

Furto di prodotti di elettronica da 50mila euro, arrestato
Melzese, 15 Gennaio 2019 ore 15:33

Nella notte, a Liscate , i carabinieri della Stazione di Melzo, in collaborazione con i colleghi del Nucleo Operativo Radiomobile di Cassano d’Adda, hanno arrestato in flagranza un 28enne rumeno per il reato di furto aggravato.

Maxi furto di prodotti di elettronica

I militari, allertati da una guardia giurata che aveva notato movimenti sospetti all’esterno dello stabilimento di una grossa azienda di spedizioni, sono arrivati dopo alcuni minuti in un’area pubblica utilizzata dagli autotrasportatori in sosta. Una volta sul posto hanno sorpreso un 28enne il quale, unitamente ad altri complici riusciti a scappare, dopo aver danneggiato il portellone di un autocarro in sosta, aveva asportato dall’interno oltre 130 articoli di elettronica (televisori di ultima generazione, impianti musicali, video, consolle), per un valore di circa 50.000 €, caricandoli su un telonato con targhe clonate, rubato nel febbraio 2018 in provincia di Cremona. Dopo essere riusciti a bloccare il malvivente, i militari hanno  inventariato tutta la refurtiva, restituendola di seguito al legittimo proprietario. Al termine del processo per direttissima presso il Tribunale di Milano, l’uomo è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari a Milano.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia