Cronaca
Rinvenimento

Fucile nel Molgora ripescato dagli agenti della Polizia Locale di Melzo

L'arma aveva la matricola di riconoscimento abrasa. Indagini in corso per scoprire a chi apparteneva.

Fucile nel Molgora ripescato dagli agenti della Polizia Locale di Melzo
Cronaca Melzese, 19 Ottobre 2021 ore 14:50

Un fucile è stato ritrovato dagli agenti della Polizia Locale sul letto del torrente Molgora. L'arma è stata ripescata e posta sotto sequestro.

Fucile ripescato nel Molgora

L'insolito rinvenimento è avvenuto sabato pomeriggio. Un cittadino aveva notato sul letto del canale qualcosa di strano e non ha esitato a chiamare la Locale quando si è reso conto che si trattava di un'arma. Gli agenti, con l'ausilio dei Vigili del Fuoco di Gorgonzola che si sono calati nel torrente, hanno ripescato l'arma e l'hanno portata in Comando per ulteriori accertamenti.

Arma sotto sequestro

Dall'ispezione successiva effettuata dagli agenti è emerso come il fucile fosse di dubbia provenienza. Infatti la matricola dell'arma, segno distintivo che permette di risalire al proprietario, era stata abrasa con un coltello o con qualche oggetto metallico. Impossibile dunque leggere i numeri. Per questo motivo il fucile è stato posto sotto sequestro ed è stata informata l'autorità giudiziaria.

Il timore è che l'arma possa essere frutto di un furto in qualche abitazione e successivamente utilizzata per commettere atti illegali o come strumento intimidatorio. Le indagini sono in corso per verificare se è possibile risalire a chi ha gettato il fucile nel Molgora.