Cronaca

Fontanile Paradiso, stop agli sversamenti fognari

Sono partiti i lavori di Cap per creare un bypass dove convogliare le acque reflue

Fontanile Paradiso, stop agli sversamenti fognari
Cronaca Martesana, 09 Dicembre 2019 ore 13:29

Fontanile Paradiso, stop agli sversamenti fognari. A Rodano sono partiti i lavori di Cap che porteranno alla costruzione di una piccola vasca volano per evitare, come accaduto in passato, che le acque reflue finiscano all'interno dello spazio di via Marconi.

Fontanile paradiso, al via i lavori

Via Marconi, all'altezza di via De Gasperi, sarà percorribile a senso unico alternato, regolato da un semaforo, fino a venerdì 13 dicembre 2019. Lo ha comunicato l'assessore al Territorio Cristian Sanna informando i cittadini dell'apertura dei cantieri di Cap. Si tratta di un intervento atteso da tempo, ma che ha dovuto attendere alcuni mesi a causa di problematiche burocratiche. "L'amministrazione invita pedoni e ciclisti a utilizzare percorsi alternativi - si legge nella nota diramata da via Turati - Via Terra per chi proviene da nord, via Mazzini per chi proviene da sud".

Pompe bloccate e sversamenti fognari

I lavori di Cap andranno a risolvere un problema legato allo sversamento di acque reflue all'interno del fontanile. Il Paradiso è dotato di pompe che negli anni si sono spesso bloccate a causa della presenza di materiale estraneo (foglie, stracci, sporcizia di vario tipo). Quando questo accadeva, le acque nere, normalmente convogliate in fogna finivano nello spazio di via Marconi.

La soluzione

Per questo motivo già due anni fa l'allora sindaco Danilo Bruschi aveva chiesto al gestore del servizio idrico di trovare una soluzione. A quel punto era intervenuto la burocrazia a rallentare i tempi. Oggi, lunedì, hanno finalmente preso il via i lavori. I tecnici realizzeranno un bypass da cui transiteranno le acque provenienti dalla fogna in caso di blocco delle pompe. A quel punto, invece di finire all'interno del fontanile, saranno raccolte in una piccola vasca volano che le tratterrà fino al termine del blocco. A quel punto il sistema tornerà a funzionare e le acque reflue verranno convogliate nella fognatura.

Le parole dell'assessore

"Speriamo sia la soluzione definitiva al problema - ha sottolineato Sanna - Anche le pompe verranno sostituite nelle prossime settimane. Purtroppo però non si possono scongiurare i blocchi, che sono causati da materiale estranei che finiscono all'interno dei macchinari, bloccandoli. Per questo andava trovata una soluzione alternativa".

Torna alla home per le altre notizie di oggi

Seguici sui nostri canali