Cronaca

Festa di compleanno negata, devasta il ristorante

Il gestore ha cercato di spiegare che non era possibile organizzare alcuna festa per via delle norme anti-Covid. Alla fine sono intervenuti i Carabinieri.

Festa di compleanno negata, devasta il ristorante
Cronaca Melzese, 30 Gennaio 2021 ore 14:44

Voleva organizzare la festa di compleanno del nipote, ma si è scontrato con il "no" del gestore del ristorante. Una risposta che ha scatenato la sua ira.

Festa di compleanno negata

L'episodio è avvenuto lo scorso weekend in un locale che si trova nella zona industriale tra Melzo e Liscate. Un ristorante che, a dire il vero, non sarebbe nemmeno stato inaugurato. Il protagonista della vicenda è un 44enne romeno  che, in stato di ubriachezza, si sarebbe presentato alla porta del locale chiedendo di parlare con il gestore, suo connazionale. La sua volontà era di organizzare la festa di compleanno del nipote proprio a Liscate, una possibilità che gli è stata negata.

Dopo il "no" la furia distruttiva

Il titolare ha cercato di spiegare al 44enne che non era possibile organizzare alcuna festa per via delle limitazioni imposte dalle norme anti-Covid che obbligano i locali a rimanere chiusi (eravamo ancora in zona arancione). Una risposta che ha scatenato l'ira del romeno che ha iniziato a devastare l'interno del ristorante. Se l'è presa con i tavoli, con gli arredi e persino con il cibo, obbligando l'imprenditore a chiamare i soccorsi.

L'intervento dei Carabinieri

Sul posto sono arrivati i Carabinieri di Melzo coadiuvati dai colleghi di Cassano d'Adda. I militari sono riusciti ad avere la meglio sull'uomo ma non senza fatica visto che il 44enne ha cercato persino di aggredirli rifiutando di tornare a più miti consigli. L'uomo è stato arrestato e portato in caserma. Dovrà comparire di fronte al giudice per rispondere delle accuse di danneggiamento, violenza privata e resistenza a pubblico ufficiale.