Cronaca

Farmacia a Caleppio, un'attesa lunga dieci anni

A marzo un nuovo interpello. Gli interessati ci sono, ma la burocrazia blocca tutto

Farmacia a Caleppio, un'attesa lunga dieci anni
Cronaca Martesana, 22 Dicembre 2019 ore 12:26

Farmacia a Caleppio, un'attesa lunga dieci anni. I residenti della frazione aspettano ancora l'arrivo di un luogo per comprare i medicinali, ma devono fare i conti con la burocrazia.

Farmacia a Caleppio, forse a marzo

L'attesa dell'arrivo di una farmacia a Caleppio è un tema caldo che si ripropone con insistenza, ma che ancora non ha trovato una soluzione. E dire che il Comune nel 2009 ha preso parte e si è aggiudicato un bando regionale, passaggio necessario per poter dare l'approvazione all'apertura di una farmacia privata sul territorio. Da allora però nulla è cambiato. Nella frazione ancora attendono novità, ma la battaglia al momento l'ha vinta la burocrazia.

Un interpello ogni sei mesi

Una volta aggiudicatosi il bando, il Comune può dare il via all'interpello per raccogliere le richieste degli interessati. Una cosa che è stata fatta fin dall'ottenimento dell'autorizzazione, senza fortuna. Non perché Caleppio non sia un'area appetibile dal punto di vista economico, ma perché la normativa è molto stringente. Spesso a presentarsi sono gruppi di consociati, ma l'attesa tra la domanda e l'assegnazione è lunga. Se uno dei consociati apre un'altra attività, la domanda automaticamente decade e il Comune deve procedere a un nuovo interpello. Il numero di interpelli massimo è di due per anno.

Il commento del sindaco

"Caleppio ha la necessità di una farmacia, ma noi abbiamo le mani legate - ha spiegato il sindaco Andrea Carlo - In questi anni più volte si è arrivati anche in una fase inoltrata, qualcuno aveva persino già individuato il negozio, ma poi la burocrazia ha di nuovo bloccato tutto. Soltanto un interpello è andato deserto". Il prossimo è fissato per marzo.

Nella Gazzetta della Martesana

Tutti i dettagli e le altre notizie della settimana nella Gazzetta della Martesana disponibile in edicola e nella versione sfogliabile online a partire da sabato 21 dicembre 2019.

Torna alla home per le altre notizie di oggi

Seguici sui nostri canali