Cronaca
Pizzicato al momento sbagliato

Fa la pipì in un parco, marocchino sanzionato... e poi espulso

Alla sanzione da 100 euro è seguito un controllo nelle banche dati da cui è emerso un decreto di espulsione del dicembre 2021.

Fa la pipì in un parco, marocchino sanzionato... e poi espulso
Cronaca Trezzese, 29 Ottobre 2022 ore 12:52

Sarà espulso dall’Italia per aver fatto... la pipì. E’ ciò che succederà a un marocchino di 64 anni che lunedì 24 ottobre 2022 è stato pizzicato dagli agenti della Polizia Locale di Trezzo sull'Adda mentre urinava all’interno del parco dei Gelsi, a poca distanza dalle giostrine dei bambini. Dopo la multa, infatti, i vigili hanno fatto un controllo nelle banche dati per risalire all'identità dell'uomo, scoprendo così che su di lui pende un decreto di espulsione.

Su di lui pendeva un decreto di espulsione da dicembre 2021

Il 64enne è stato colto sul fatto da alcuni vigili di pattuglia. Sanzionato con una multa da 102 euro, è stato denunciato anche per mancanza di documenti. Grazie a un successivo controllo delle banche dati è emerso che l’uomo era già noto alle Forze dell’ordine per reati legati allo spaccio di droga. Da qui la scoperta che su di lui pendeva un decreto di espulsione, datato dicembre 2021, emesso dalla Questura di Bergamo. Martedì, gli agenti hanno così chiesto la trasmissione del provvedimento ai fini della esecuzione.

Così il sindaco con delega alla Sicurezza Silvana Centurelli:

«La lotta al degrado e' una priorità per la sicurezza cittadina - ha commentato - Si combatte anche sanzionando comportamenti incivili come urinare nei parchi pubblici destinati ai bambini. E' un comportamento odioso e lo ritengo uno sfregio per l'immagine della nostra città. I trasgressori stranieri, cinque negli ultimi anni, sono stati segnalati alla Questura affinché valuti prima di rilasciare o rinnovare permessi di soggiorno».

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta dell'Adda in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 29 ottobre 2022.

Seguici sui nostri canali