Cronaca
La vicenda

Ex custodi vivono "a scrocco" negli alloggi del Comune

Accade a Cologno Monzese: una volta andati in pensione avrebbero dovuto liberare gli appartamenti. E invece nessuno ha chiesto loro indietro le chiavi.

Ex custodi vivono "a scrocco" negli alloggi del Comune
Cronaca Martesana, 12 Ottobre 2021 ore 09:17

Ex custodi vivono "a scrocco" negli alloggi del Comune. Accade a Cologno Monzese: una volta andati in pensione avrebbero dovuto liberare gli appartamenti. E invece nessuno ha chiesto loro indietro le chiavi.

Gli ex custodi che vivono ancora nelle case che avrebbero dovuto liberare

Finirà con ogni probabilità davanti alla Corte dei Conti per un presunto danno erariale la vicenda di quattro ex custodi di altrettanti edifici comunali di Cologno Monzese non più in servizio da tempo. Avrebbero dovuto liberare gli alloggi di pertinenza ricevuti in uso una volta andati in pensione, ma ci vivono ancora all'interno. Un caso sollevato dal capogruppo di Europa Verde Vincenzo Barbarisi: il consigliere d'opposizione sta raccogliendo ulteriori informazioni, per poi far partire un esposto alla Corte dei Conti per presunto danno erariale.

Il sindaco: "Abbiamo già inviato le lettere"

Il sindaco Angelo Rocchi da parte sua ha avuto modo di sottolineare che le lettere di "sfratto" sono già partite. Tuttavia la vicenda potrebbe non chiudersi con la riconsegna delle chiavi da parte degli inquilini.

Il servizio completo nell'edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell'edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 9 ottobre 2021.