Cronaca
In manette

Evade in Puglia e lo ritrovano a Pioltello: arrestato

Un uomo, italiano, aveva cercato la fuga tornando nella sua vecchia abitazione. Ma è stato beccato da un sottufficiale che lo ha riconosciuto.

Evade in Puglia e lo ritrovano a Pioltello: arrestato
Cronaca Martesana, 08 Maggio 2022 ore 11:35

Si trovava in Puglia per scontare la misura cautelare degli arresti domiciliari, ma ha pensato bene di evadere. Peccato che la sua fuga non sia durata molto visto che dopo  poco lo hanno ritrovato a Pioltello e per lui sono scattate di nuovo le manette.

Evade dai domiciliari in Puglia

Quando alla  Compagnia di Pioltello  è arrivata la notizia dell’evasione dai domiciliari, immediatamente è stato attivato un servizio di controllo e monitoraggio al Satellite, precisamente in via Cilea dove aveva abitato in passato. Una giusta intuizione visto che nel giro di pochi giorni sono riusciti a mettere le manette ai polsi al fuggiasco che l’aveva fatta franca per quasi mille chilometri.
Mercoledì, infatti. è stato arrestato un uomo, italiano, che era destinatario di una misura di custodia cautelare in Puglia, a San Severo in Provincia di Foggia. Si trovava ai domiciliari per alcuni reati contro il patrimonio, tra cui furti e rapine. Durante uno dei controlli da parte dei Carabinieri del luogo, però, era emerso come l’uomo fosse sparito. Così è stato diramato l’ordine di cattura.

Beccato a Pioltello

Che è arrivato anche alla Compagnia di Pioltello, dove il personaggio in questione era già noto. Così i militari hanno messo sotto controllo il suo vecchio domicilio in via Cilea, confidando in un possibile ritorno a casa del fuggitivo. Inizialmente la pista sembrava essere fredda, ma alle volte ci vuole anche un pizzico di fortuna.
Mercoledì pomeriggio, infatti, uno dei sottufficiali della Stazione di via Morvillo stava effettuando un servizio al Satellite e transitando da via Cilea ha notato una faccia conosciuta: era proprio quella dell’evaso. Così, senza perdere tempo, lo ha immobilizzato cogliendolo di sorpresa. Il pugliese non ha fatto nemmeno in tempo a rendersi conto di quello che accadeva che la sua fuga da mille chilometri era giunta al capolinea.
E’ stato quindi accompagnato alla caserma per le procedure di rito e il giorno successivo è stato accompagnato al Tribunale di Milano per il processo per direttissima per evasione. Il giudice ha quindi confermato la misura cautelare, stavolta però trascorrerà la detenzione ai domiciliari proprio a Pioltello.

Seguici sui nostri canali