Europa tra sogno, speranza e necessità. Una riflessione su passato, presente e futuro dell'Ue

Incontro di approfondimento in vista delle elezioni del 26 maggio.

Europa tra sogno, speranza e necessità. Una riflessione su passato, presente e futuro dell'Ue
Melzese, 03 Maggio 2019 ore 18:23

Di Europa si è parlato ieri sera, giovedì 2 maggio, durante l'incontro promosso dall'Acli melzese in collaborazione con Azione cattolica, Centro culturale Candia, Melzo Cittadinanzattiva e comunità pastorale.

Europa tra sogno, speranza e necessità

Questo il titolo della serata che è stata introdotta da Michele Fontana di Acli, il quale ha illustrato brevemente il percorso dei lavori e delle riflessioni affidate all'ospite d'eccezione: Gianni Borsa, giornalista corrispondente dell'agenzia di stampa Sir da Bruxelles. A moderare la serata un altro intellettuale "internazionale": il professore associato del dipartimento di Public leadership e Ipresa sociale della Open University (Uk) Alessandro Sancino.

La storia dell'Unione Europea

Borsa si è soffermato da prima sulle radici dell'Ue e sulle motivazioni che, dopo 60 milioni di morti e l'orrore dei lager nazisti, hanno mosso i padri fondatori a utilizzare la leva economica per perseguire come obiettivo comune la pace. Non a caso il motto scelto dall'Unione è proprio "Uniti nelle diversità". Quindi il focus si è concentrato su quello che attualmente l'istituzione compie, sulle sue regole e sui suoi organi fondanti.

Ma quale futuro?

Impossibile non parlare delle questioni ancora aperte e delle sfide che l'Europa deve affrontare: la crisi economica, la mancanza di una reale unione politica monetaria, l'anzianità demografica, la scarsa natalità, le tensioni e la politica migratoria non ancora normata. Senza dimenticare le sfide del nazionalismo e del populsimo, del dualismo tra Putin e Trump, della concorrenza proveniente dalla Cina. Temi che hanno coinvolto il pubblico che si è cercato di informare in maniera precisa e puntuale in vista della chiamata alle urne del 26 maggio, quando saremo chiamati a esprimerci sull'Europa che verrà.

TORNA ALLA HOME PAGE PER IL RESTO DELLE NOTIZIE. 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter