carabinieri

Espulso dall’Italia, torna con un altro nome: beccato e cacciato di nuovo

Un 23enne albanese arrestato a Cernusco sul Naviglio.

Espulso dall’Italia, torna con un altro nome: beccato e cacciato di nuovo
Cronaca Martesana, 22 Febbraio 2021 ore 16:12

Era stato espulso dall’Italia due anni fa, ma era rientrato con un nome diverso. E’ stato beccato a Cernusco ed espulso nuovamente.

Rientra in Italia dopo l’espulsione con un nome falso

Ieri pomeriggio, domenica 21 febbraio 2021, i Carabinieri della Stazione di Cernusco sul Naviglio hanno  arrestato in flagranza un 23enne albanese, con precedenti penali, per il reato di  reingresso illegale nel territorio nazionale.
Grazie alla segnalazione pervenuta ai militari da un residente che aveva segnalato la presenza di due persone che si aggiravano con fare sospetto, i Carabinieri sono intervenuti in uno stabile condominiale, accertando all’interno la presenza di due cittadini albanesi. Dopo aver verificato che il nominativo fornito dal 23enne tramite passaporto albanese non era censito in Italia, i militari hanno proceduto alla completa identificazione dello straniero, ricostruendo che era stato già espulso dal territorio nazionale nel 2019 con accompagnamento alla frontiera, rientrando prima dei divieto  dei cinque anni con un cognome diverso.
In mattinata il 23enne è stato giudicato per direttissima e, al termine dell’udienza, è stato accompagnato in Questura per la nuova espulsione dall’Italia.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli