Esplosione Rescaldina: dopo il cane, a distanza di un mese salvata anche una gattina

La bestiola sta bene ed è già insieme al proprietario, che spera di ritrovare anche gli altri due mici.

Esplosione Rescaldina: dopo il cane, a distanza di un mese salvata anche una gattina
29 Aprile 2018 ore 15:45

Esplosione Rescaldina, c’è ancora vita sotto le macerie e dintorni. Lo testimonia il miracoloso ritrovamento di una micia.

Esplosione Rescaldina, trovata Linda

Si chiamano LindaBlackie e Gigia i tre dei gatti del giovane sopravvissuto all’esplosione della palazzina di via Brianza avvenuta il 31 marzo. Il ragazzo, che abitava nel condominio, è stato l’ultimo a essere portato in salvo. Viveva insieme ai suoi gatti che però dopo il crollo erano spariti. Ed è iniziata la ricerca. All’appello mancavano Blackie, grosso gatto nero con macchie bianche sulla pancia, Gigia, una micia grigia bianca con pelo lungo e Linda, una gattina tigrata di taglia piccola. E proprio quest’ultima è stata ritrovata stamattina. “Sta bene ed è già insieme al suo proprietario” raccontano i promotori della ricerca dei felini.

Mancano ancora in due all’appello

Ora la speranza è quella di ritrovare anche gli altri due mici. Il padrone dei gatti ha annunciato la ricompensa di 200 euro per chi consegnerà ognuno dei due gatti. Da ricordare che, una settimana dopo il dramma, dalle macerie era stato estratto vivo Rocky (detto anche Ciclamino), il cagnolino di Saverio Sidella, vittima della deflagrazione che ha distrutto la palazzina.

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia