Cronaca
Niente sconti

Ergastolo confermato per gli assassini di Andrea La Rosa

I giudici della Corte di Cassazione hanno respinto di ricorsi di Andrea Rullo e Antonietta Biancaniello

Ergastolo confermato per gli assassini di Andrea La Rosa
Cronaca Brugherio, 30 Aprile 2022 ore 18:23

La Corte di Cassazione ha confermato l'ergastolo per Raffaele Rullo e per la madre Antonietta Biancaniello ritenuti colpevoli dell'omicidio dell'ex dirigente del Brugherio calcio Andrea La Rosa

L'ultimo atto del processo per la morte di La Rosa

La Corte Cassazione ha respinto i ricorsi presentati dai difensori dei due indagati e confermato la condanna all'ergastolo pronunciata dai giudici della Corte d'Appello di Milano nei confronti di Raffaele Rullo e Antonietta Biancaniello, madre e figlio arrestatati e condannati per l'assassinio dell'ex ds del Brugherio calcio Andrea La Rosa, avvenuto nel novembre 2017.  I giudici della Cassazione per Rullo hanno anche confermato l'isolamento diurno per sei mesi deciso dai giudici di secondo grado. Omicidio aggravato dalla premeditazione e dalla crudeltà, occultamento e soppressione del cadavere ed anche per il tentato omicidio della moglie di Rullo, Valentina Angotti i reati contestati alla coppia,

Una vicenda atroce

L'ex direttore sportivo 35enne del Brugherio Calcio, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, era scomparso nel novembre del 2017, dopo essere caduto nella trappola di madre e figlio con i quali aveva un rapporto di amicizia: alla base di tutto un debito che Rullo non aveva estinto a La Rosa.  L'ex ds venne prima narcotizzato, poi accoltellato alla gola nella cantina del palazzo di Milano dove  Rullo e Biancaniello vivevano e infine gettato in un bidone dove fu aggiunto dell'acido. Il  cadavere  fu ritrovato in un fusto di benzina nel bagagliaio dell'auto della donna, nel dicembre 2017, un mese dopo la scomparsa.

andrea la rosa morto
Il bidone dov'era occultato il cadavere

 

Seguici sui nostri canali