Misure stringenti

Emergenza Coronavirus, sindaco trasforma il suo ufficio in una sartoria per mascherine

Si tratta di Luigi Caimi, il primo cittadino Rodengo Saiano in Franciacorta.

Emergenza Coronavirus, sindaco trasforma il suo ufficio in una sartoria per mascherine
22 Marzo 2020 ore 13:50

Emergenza Coronavirus, sindaco di Rodengo Saiano trasforma il suo ufficio in una sartoria per mascherine.

Emergenza Coronavirus, un sindaco trasformato  l’ufficio in sartoria

Luigi Caimi, sindaco di Rodengo Saiano, ha trovato la risposta ed ecco che, oltre a essere operativo ogni giorno nella gestione di emergenza da coronavirus dando comunicando con i cittadini, ha ideato diverse iniziative degne di nota per sensibilizzare e, soprattutto, aiutare.

Ufficio-sartoria

Millequattrocento mascherine in pochi giorni. Questo è il numero dei dispositivi realizzati a mano all’interno del suo studio, che si è trasformato in una sartoria di produzione artigianale di mascherine.
Non sono quelle certificate, ma sono comunque fatte a regola d’arte.
Alle macchine da cucito Mara Pollonini, sarta, insieme all’amica Adele Patti, titolare di un noto negozio di abbigliamento a Brescia: dalla nuova postazione coordinano altre conoscenti da remoto e reperiscono lenzuola, candeggina e tutto ciò che può essere necessario nella realizzazione. È Caimi, poi, a distribuire le mascherine: si affaccia alla finestra dello studio e con una fune e un cestino le cala di sotto. E quando gli chiedono il prezzo, ricorda semplicemente:”le nostre ambulanze sono rimaste senza carburante”. Il ricavato viene quindi devoluto al Soccorso pubblico Franciacorta.

Informazione dal trattore

Nelle scorse settimane Caimi, con la Protezione civile, si è attivato per distribuire i pasti, fare la spesa, portare i farmaci a chi è impossibilitato a uscire. Non solo: in questi giorni sta attraversando le vie del paese per dare informazioni e divulgare le norme comportamentali da mantenere durante l’emergenza. Come? All’interno del suo trattore, dotato di megafono.
Perché le precauzioni sanitarie sono il “pane” per Caimi, che è medico ed è stato per nove anni preside della Facoltà di medicina dell’Università di Brescia.

Clicca qui per tornare alla home page e leggere altre notizie del giorno.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia