Emergenza abitativa il Comune vara il canone concordato

Sgravi fiscali per i proprietari e affitti più bassi per gli inquilini.

Emergenza abitativa il Comune vara il canone concordato
Martesana, 06 Maggio 2018 ore 08:00

Per combattere l'emergenza abitativa non bastano le case popolari. Lo sanno bene i Comuni del Distretto sociale Milano est che hanno deciso di mettere mano alla convenzione che stabilisce gli affitti a canone concordato.

Emergenza abitativa e affitti calmierati

La scelta fatta da Pioltello, Segrate, Rodano e Vimodrone è stata quella di sedersi al tavolo con i rappresentanti delle categorie degli inquilini e dei proprietari per sottoscrivere un nuovo accordo sugli affitti. L'obiettivo è stato raggiunto ed è stato firmato un accordo che prevede l'affitto a canone calmierato di abitazioni in cambio di sgravi fiscali per i proprietari di casa.

Incentivi in più

In particolare il Comune di Pioltello ha scelto di investire in maniera importante su questa strada. Attualmente sono circa 320 gli appartamenti concessi con canoni di affitto concordato e l'obiettivo è quello di raddoppiare la cifra nel giro di tre anni. Per questo motivo si è scelto di aggiungere un maggior sgravio per i proprietari che decideranno di aderire al concordato.

SUL GIORNALE IN EDICOLA E ONLINE  TUTTE LE INFORMAZIONI IN MERITO E LE SPIEGAZIONI DELL'INIZIATIVA ADOTTATA DAI COMUNI