Cronaca
Via libera al progetto

E' deciso, il ponte di Vaprio sarà ristrutturato

Il progetto costerà in totale un milione e 200mila euro, pagati al 50% dalla Provincia di Bergamo e da Città metropolitana di Milano

E' deciso, il ponte di Vaprio sarà ristrutturato
Cronaca Trezzese, 25 Settembre 2020 ore 17:33

Il ponte di Vaprio sarà ristrutturato. L'intervento è stato deciso nei giorni scorsi nel corso di una conferenza di servizio che si è renuta a Bergamo.

Ponte di Vaprio

Un milione e 200mila euro per ristrutturare il ponte sull'Adda. E' quanto spenderanno, dividendosi al 50% le spese, Città metropolitana di Milano e la Provincia di Bergamo. Il progetto è stato approvato nel corso di una conferenza di servizio che si è tenuta a Bergamo nei giorni scorsi, con l'intervento che sarà suddiviso in due tranche. La prima riguarderà la psrte superiore della struttura ed è già stata finanziata dalla Provincia di Bergamo, mentre il secondo lotto, che peserà sulle casse di Città metropolitana, interesserà la parte inferiore del ponte. A prendere il via in modo deciso è stato il primo lotto dei lavori che comporterà la sostituzione di tutti i tiranti della struttura.

Le ripercussioni sul traffico

L'inizio dei lavori è previsto nell'estate 2021. La Provincia di Bergamo intende infatti indire la gara di appalto entro l'anno per poi assegnare i lavori in priomavera. L'intervento richiederà per questioni di sicurezza la chiusura al traffico dei mezzi pesanti e l'istituzione del senso unico alternato regolato da un semaforo. "La manutenzione del pontre è necessaria e in sede di conferenza di servizio ci siamo esperessi a favore - ha spiegato il vicesindaco di Vaprio Paolo Margutti -  E' necessario sottolineare che, pur trattandosi di un lavoro necessario, il ponte non presenta criticità ed è sicuro". Sulla vicenda si è espresso anche il sindaco di Canonica Gian Maria Cerea. "Se tutto si incastrerà come dovrebbe quello del traffico potrebbe essere un falso problema - ha osservato - Cassano ha sbloccato l'iter della sua tangenziale, da cui dovrebbero transitare in futuro tutti i mezzi pesanti e mentre potrebbe partire anche la Variantina di Vaprio. In ogni caso studieremo cosa fare, perchè sarebbe assurdo avere un semaforo sul ponte, e un altro a 300 metri di distanza. Ma questo è un argomento che affronteremo più avanti".

 

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE