Cologno Monzese

Duecento nuove tombe per i morti da Covid

Un centinaio nel cimitero del capoluogo. Poi si interverrà anche in quelli delle frazioni.

Duecento nuove tombe per i morti da Covid
Cronaca Martesana, 25 Aprile 2020 ore 12:56

Duecento nuove tombe per i morti da Covid. Un centinaio nel cimitero del capoluogo. Poi si interverrà anche in quelli delle frazioni.

Duecento nuove tombe per l’emergenza Covid

L’emergenza Coronavirus sta toccando molto da vicino Cologno Monzese. A ieri, venerdì 24 aprile 2020, i deceduti positivi al Covid erano 83. E in Lombardia Cologno è tra le città con il più alto numero di infettati: 412. L’Amministrazione Rocchi interverrà subito nel camposanto centrale con la realizzazione di loculi per le ceneri e ossari. Un progetto da circa 25mila euro. Poi, grazie anche a parte dei fondi messi a disposizione dal “Piano Marshall” regionale, i cantieri partiranno pure nei cimiteri di via Longarone (San Giuliano) e di San Maurizio al Lambro. Il timore è che i campisanti colognesi non riescano a far fronte all’incremento della mortalità. Da qui la decisione di correre ai ripari.

Tutti i dettagli nell’edizione della Gazzetta della Martesana in edicola e nell’edizione sfogliabile online per smartphone, tablet e Pc da sabato 25 aprile 2020.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità