Cronaca

Torna ai domiciliari per la rissa tra ragazze a Brembate

Era stata arrestata per una rissa tra ragazze avvenuta in aprile a Brembate. Ora i militari le hanno notificato una nuova ordinanza di custodia cautelare.

Torna ai domiciliari per la rissa tra ragazze a Brembate
Cronaca Trezzese, 05 Ottobre 2017 ore 14:00

Era stata arrestata per una rissa tra ragazze a Brembate il 5 aprile. Ora la 19enne bergamasca dovrà restare agli arresti domiciliari. I militari di Treviglio le hanno infatti notificato una nuova ordinanza di custodia cautelare.

Protagonista di una rissa tra cinque giovani

Tutto è iniziato il 5 aprile scorso. In quell'occasione, la 19enne che ora dovrà rimanere ai domiciliari, era astata protagonista con altre quattro ragazze, di una violenta rissa sedata solo dall'intervento in forze dei carabinieri. A causare il litigio sarebbero stati alcuni screzi all'interno di una discoteca. Da lì la spedizione punitiva. Durante lo scontro era astata utilizzata anche una catena, successivamente sequestrata dai carabinieri.

Tutte le ragazze erano state denunciate per rissa

Per tutte le giovani coinvolte nel triste episodio era scattata una denuncia a piede libero per rissa aggravata e lesioni personali. Due di loro erano state arrestate in flagranza per rapina aggravata in concorso.

Evoluzione del procedimento

Dopo l'arresto per i fatti di Brembate per la 19enne erano stati disposti gli arresti domiciliari. Una misura successivamente attenuata nell'obbligo di firma. Mercoledì, però, i militari di Treviglio hanno notificato alla giovane una nuova custodia cautelare agli arresti domiciliari che la ragazza dovrà scontare a casa sua a Bergamo. A sei mesi esatti di distanza dall'episodio di Brembate, per la 19enne è quindi scattato un nuovo arresto.

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter