Mistero svelato

Donna accoltellata in strada: il marito finge che sia stata una rapina, poi confessa di averla colpita

I carabinieri non hanno creduto alla versione dell'uomo residente a Brugherio. E' stato accusato di tentato omicidio e ora si trova in carcere.

Donna accoltellata in strada: il marito finge che sia stata una rapina, poi confessa di averla colpita
Cronaca Brugherio, 16 Gennaio 2021 ore 12:01

I Carabinieri della Compagnia di Monza hanno fatto luce sull'aggressione di ieri sera, venerdì 15 gennaio 2021, conclusasi con l'accoltellamento di una donna di 40 anni lasciata ferita e sanguinante in mezzo alla strada a Brugherio. Dopo ore di interrogatorio il marito ha confessato.

Donna accoltellata ecco cosa è successo

Stando a quanto ricostruito dai militari della Stazione di Brugherio e del Nucleo investigativo, la donna è stata colpita con un fendente al fianco destro. Quindi, sanguinante, si è trascinata in strada sino a quando sono arrivati i soccorsi. Nonostante le gravi condizioni non era in pericolo di vita. Il primo a parlare con i Carabinieri è stato il marito della 40enne che avrebbe raccontato come la moglie fosse stata vittima di una rapina. Era stato proprio lui ad allertare il 118 dicendo ai soccorritori intervenuti della fantomatica aggressione che si era appena consumata.

Il racconto della finta rapina

L'uomo, 43 anni, ha raccontato come un uomo avesse cercato di rapinare la donna e, nel tentativo di derubarla, l'avesse colpita con un coltello prima di dileguarsi in una delle vie laterale di viale Brianza. Un racconto che però ha da subito rivelato molti punti oscuri, non convincendo gli investigatori che hanno continuato a insistere nel tentativo di raggiungere la verità.

L'ammissione del marito

Vistosi con le spalle al muro  l'uomo ha ceduto e ha confessato di essere stato lui ad aggredire la moglie. Il 43enne è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio e di detenzione di sostanze stupefacenti. All'interno dell'abitazione della coppia, poco distante a dove è avvenuto l'accoltellamento, i Carabinieri hanno rinvenuto 130 grammi di hascish e alcune dosi di cocaina oltre che un bilancino di precisione. La donna, che si trova ricoverata all'ospedale Niguarda, sarà ascoltata nei prossimi giorni. Il marito invece è stato portato nel carcere di Monza a disposizione del Pm Vincenzo Fiorillo  che nei prossimi giorni chiederà la convalida dell'arresto.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE.