Cronaca

Discarica abusiva nel Parco agricolo Nord Est

Si trova tra Bussero e Carugate, in una strada privata

Discarica abusiva nel Parco agricolo Nord Est
Cronaca Cassanese, 29 Dicembre 2019 ore 09:04

Discarica abusiva nel Parco agricolo Nord Est, al confine tra Bussero e Carugate.

Discarica abusiva nel Parco agricolo

Tra via Monza, in territorio di Bussero, e via Po, a Carugate, in pieno parco Pane, c'è una strada sterrata privata. Ai suoi lati invece una discarica a cielo aperto: bottiglie, lattine, computer, vasche da bagno, televisori e persino delle olive. "Una situazione che purtroppo già conoscevamo e su cui, da quando sono sindaco, siamo intervenuti almeno tre volte - ha sottolineato il borgomastro busserese Curzio Rusnati - Gli Uffici sono già allertati e dopo le vacanze, se nulla sarà cambiato, ci metteremo di nuovo mano per sgomberare".

WhatsApp Image 2019-12-27 at 18.36.29
Foto 1 di 5

Discarica abusiva nel cuore del Parco agricolo Nord Est tra Bussero e Carugate

Discarica abusiva nel cuore del Parco agricolo Nord Est tra Bussero e Carugate

WhatsApp Image 2019-12-27 at 18.36.31
Foto 2 di 5
WhatsApp Image 2019-12-27 at 18.36.30 (1)
Foto 3 di 5
WhatsApp Image 2019-12-27 at 18.36.30
Foto 4 di 5
WhatsApp Image 2019-12-27 at 18.36.29 (1)
Foto 5 di 5

Il futuro dell'area

"Purtroppo le zone di confine sono sempre prese di mira da questi personaggi - ha aggiunto Rusnati - Quel tratto di strada è privato e in passato il progetto era realizzare una zona industriale. I frontisti non avevano però trovato l'accordo e tutto era tramontato. Ora l'iter è ripartito". Dovrebbe anche sorgere una ciclabile di connessione con Carugate. "Per noi la soluzione migliore resta sempre bonificare e valorizzare le aree abbandonate per combattere l'abbandono di rifiuti".

Nella Gazzetta della Martesana

Tutti i dettagli e le altre notizie della settimana nella Gazzetta della Martesana disponibile in edicola e nell'edizione sfogliabile online a partire da sabato 28 dicembre 2019.

Torna alla home per le altre notizie di oggi

Seguici sui nostri canali