Cronaca

Discarica abusiva nel cuore di Trezzo

Tiro mancino nel centro storico. In via Dante è sorta una discarica abusiva. La Polizia è sulle tracce del colpevole e chiede la collaborazione di tutti.

Discarica abusiva nel cuore di Trezzo
Cronaca Trezzese, 05 Ottobre 2017 ore 14:30

Brutto risveglio per cittadini ed esercenti del centro storico, che si sono trovati in strada una discarica abusiva. La Polizia è sulle tracce del colpevole e chiede la collaborazione di tutti i trezzesi.

Una discarica abusiva di vecchi mobili

Nella notte tra lunedì e martedì ignoti hanno depositato ben due poltrone ingombranti. Le hanno collocate davanti all’agenzia immobiliare in Vicolo Chiuso all'angolo via Dante. In pratica in pieno centro storico e a poche decine di metri dal Municipio.

L'Amministrazione reagisce

L’Ufficio Ambiente  ha provveduto subito alla rimozione dei rifiuti.  Il Comando della Polizia Locale, invece, ha iniziato a svolgere le indagini per identificare l'autore dell'ignobile gesto. Le ricerche sono tuttora in atto e anche attraverso la visione delle telecamere di lettura targhe.

La Locale cerca testimoni per identificare gli sporcaccioni

"L’abbandono di rifiuti  in Città, specie così ingombranti come  il mobilio da conferire presso la Stazione ecologica risulta particolarmente odioso - ha commentato la comandante Sara Bosatelli -  Tra l'altro è anche alquanto temerario. Poiché chiunque, sentendo i rumori nella notte avrebbe, potuto prendere la targa del veicolo e segnalarla alle Forze dell’Ordine". In ogni caso, tenuto conto che nella notte il transito dei veicoli è limitato e per il trasporto serve un furgone, la Polizia Locale conta di risalire alla targa e alla istantanea del veicolo. Sta osservando le registrazioni dei varchi video-sorvegliati della città recentemente installati.

L'appello alla cittadinanza

"Invito a questo proposito tutti i cittadini ad aiutarci nelle indagini - ha ripreso Bosatelli - Segnalando al numero verde della Centrale operativa  del Comando 800121910 ogni utile informazione per risalire agli autori".

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter