Denunciato per atti osceni, don Marco non è più parroco di Pozzo

Denunciato per atti osceni, don Marco non è più parroco di Pozzo
03 Dicembre 2016 ore 09:28

Don Marco Galli, parroco di Pozzo, a luglio era stato sorpreso in un parco acquatico di Concorezzo mentre era intento a masturbarsi.

Denunciato per atti osceni in luogo pubblico, il sacerdote, in accordo con il vicario episcopale di zona monsignor Michele Elli, si era recato “in un centro di spiritualità per un periodo di riflessione e di preghiera”, come aveva immediatamente comunicato in una nota l’Arcidiocesi di Milano.

Il 16 novembre è giunta invece una lettera del vicario episcopale indirizzata ai fedeli delle parrocchie di Sant’Antonio Abate a Pozzo e dei Santi Redentore a Bettola, in cui viene dato annuncio delle dimissioni da parroco presentate da don Marco Galli e accettate dal cardinale Angelo Scola, arcivescovo di Milano. 

“Si è addivenuti a tale decisione, dopo lunga riflessione, ritenendo che sia quella che meglio tuteli e custodisca tutti gli interessati!, ha scritto monsignor Elli. 

A NOTIZIA SUL GIORNALE IN EDICOLA E ANCHE NELL’EDIZIONE SFOGLIABILE ONLINE PER SMARTPHONE, TABLET E PC


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia