Da Cassina e Bussero un secco "no" al trituratore di Cernusco

Da Cassina e Bussero un secco "no" al trituratore di Cernusco
Martesana, 18 Settembre 2019 ore 10:08

Un secco "no" al trituratore di inerti. Lo hanno ribadito lunedì le Amministrazioni di Cassina de' Pecchi e Bussero durante la conferenza di servizi che si è tenuta presso la sede di via Piceno a Milano di Città metropolitana.

Secco "no"

L'appuntamento era un passaggio obbligato per quest'ultimo ente per valutare l'istanza pervenuta da Demid, la società che ha chiesto di installare un impianto di smaltimento di macerie da edilizia in via Fornace a Cernusco, proprio al confine con Bussero e Cassina. All'incontro non erano presenti, come invece ci si attendeva, l'Ats (l'azienda a tutela della salute), l'Arpa (l'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente). C'era il coordinamento sovracomunale "No trituratore".

Contrarietà da Cassina

Sono state illustrate la Valutazione di impatto ambientale, presentata dall'azienda, e le osservazioni di opposizione. La presidente del Consiglio comunale di Cassina, Eliana Capizzi, e l'assessore all'Ecologia, Fabio Varisco, hanno illustrato la  posizione cassinese: «Non siamo contrari all'impianto, quanto al suo posizionamento, a 175 metri da una zona residenziale e vicinissimo a una scuola dell'infanzia e al Plis della Martesana - ha spiegato la prima - In sede di conferenza abbiamo dunque sottolineato nuovamente le osservazioni presentate lo scorso 30 agosto, rivolgendo domande e obiezioni ai progettisti, concentrando l'attenzione sulle svariate problematiche, inerenti soprattutto le emissioni sonore, le polveri e il traffico».

... e anche da Bussero

"Abbiamo ribadito il nostro secco "no" al trituratore perché non sono venute meno le criticità già evidenziate nelle osservazioni presentate lo scorso 30 agosto - ha aggiunto il sindaco di Bussero Curzio Rusnati - Abbiamo poi colto l'occasione per avanzare anche un problema di metodo: essere messi di fronte a fatti compiuti, seppur nel rispetto delle forme, non è certo il modo migliore di affrontare problematiche di interesse sovracomunale».

Sopralluogo tecnico

Il 26 settembre si terrà un sopralluogo tecnico per un approfondimento degli elementi emersi in conferenza. Intanto il coordinamento "No trituratore" è impegnato questa mattina, mercoledì 17 settembre 2019,  con un gazebo al mercato di via Buonarroti a Cernusco per sensibilizzare i cittadini, mentre sta organizzando altre manifestazioni.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.