covid-19

Coronavirus, un decesso anche a Peschiera. Ma c’è anche una guarigione

L'appello del sindaco Caterina Molinari

Coronavirus, un decesso anche a Peschiera. Ma c’è anche una guarigione
Martesana, 16 Marzo 2020 ore 08:19

Dopo Segrate e Cernusco, anche Peschiera rientra nell’elenco dei Comuni che hanno avuto un decesso da Coronavirus. Sale così a 14 il conto delle vittime in Martesana.

Coronavirus, anche Peschiera piange un decesso

La notizia è stata data dal sindaco Caterina Molinari, che ha lanciato anche un accorato appello alla cittadinanza.

Sono 11 i casi di residenti nel Comune di Peschiera Borromeo risultati a oggi effettivamente positivi al CoViD-19.
Tra questi purtroppo devo segnalare un decesso, e, con sollievo, una guarigione. Ai famigliari del cittadino deceduto va l’abbraccio più caloroso di un’intera comunità.

Tanti sono i concittadini sottoposti al regime di quarantena domiciliare. Quotidianamente io e due membri del mio staff prendiamo personalmente contatto con loro per verificare se abbiano necessità particolari, in questo momento di comprensibile angoscia e preoccupazione.

Utilizzo anche questo mezzo per fare un appello a chiunque avesse necessità di assistenza, o fosse a conoscenza di situazioni particolari: chiamate il 328 150 3402, il numero di reperibilità del Comune.

Leggo scambi relativamente a passeggiate sì, passeggiate no, autocertificazione sì, autocertificazione no. Il decreto è molto chiaro, meno le FAQ che pullulano anche su siti istituzionali e gli strumenti creati per controllare il rispetto del DPCM, che generano solamente confusione.

Il DPCM ci dice:
“Evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita dai territori di cui al presente articolo, nonché all’interno dei medesimi territori, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute. È consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.”

Io mi sento di lanciare un appello.
Oggi più che mai ogni nostra azione può avere una conseguenza incontrollabile.
Se non è NECESSARIO, non uscite di casa e non spostatevi. Se non è NECESSARIO, non incontrate altre persone.

Le nostre forze dell’ordine fanno solo il proprio lavoro, che non è intimorire o spaventare, come ho letto, ma PROTEGGERVI. E lo fanno, in particolare la nostra Polizia Locale, senza sosta da settimane, pattugliando il territorio e stimolando i cittadini ad affrontare con maggiore responsabilità questi giorni, che sono CRUCIALI.

Vi chiedo di collaborare, e di non abbassare la guardia. MAI.
Non aspettiamo che tocchi direttamente noi o i nostri cari per prendere coscienza di quanto sta accadendo.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia