Cronaca
intervista

Coronavirus, il medico di Melzo “Da ieri perennemente al telefono con i pazienti” VIDEO

L'intervista a Stefano Campari, melzese che lavora ad Arcore, per parlare a tutto tondo di Covid-19 e di come si stanno comportando i pazienti a seguito dell'epidemia scoppiata in Lombardia.

Coronavirus, il medico di Melzo “Da ieri perennemente al telefono con i pazienti” VIDEO
Cronaca Melzese, 25 Febbraio 2020 ore 17:07

Intervista al medico di base di Arcore, Stefano Campari, originario di Melzo, per parlare a tutto tondo di Coronavirus e di come si stanno comportando i pazienti a seguito dell’epidemia scoppiata in Lombardia.

Coronavirus, il medico: “Da ieri perennemente al telefono con i pazienti”

“Ieri sono stato tutto il giorno al telefono, e questa mattina non è andata meglio”. Esordisce così Stefano Campari, medico di base ad Arcore, nello studio di via Casati, e originario di Melzo.

“Ma immaginavo che sarebbe successo. E devo dire la verità i miei pazienti sono stati coscienziosi, comprensivi. Al momento non rilevo panico, solo una certa dose di preoccupazione, che, diciamolo, ci può stare”. “Anche i colleghi che lavorano con me, o più in generale quelli sul territorio, non avvertono al memento situazioni difficili. Certo la gestione dei pazienti è più complessa, anche perché è necessario prima il filtro telefonico e poi l’appuntamento. Ma ce la stiamo cavando bene e la cittadinanza risponde in maniera ordinata”.

Che cosa le chiedono i suoi pazienti? 

“Prevalentemente informazioni. Teniamo conto che siamo in pieno periodo influenzale e anche un semplice raffreddore e qualche linea di febbre può allarmare. I cittadini cercano consigli, anche pratici, su come comportarsi in questo momento così delicato”.

Chi ha più paura? 

“Difficile rispondere a questa domanda. Direi che i giovani e chi ha già delle patologie pregresse si informa di più ed è più preoccupato”.

Consiglia di rimanere in casa?

“Assolutamente no. Al momento non c’è alcun bisogno di rimanere a casa. Non siamo nella zona rossa e se non ci sono evidenze di contatti con queste zone è inutile allarmarsi. Le persone possono muoversi liberamente. Ovviamente bisogna avere qualche cautela in più e, come già stato detto diverse volte, avere alcune precauzioni”.

LEGGI ANCHE Coronavirus: sintomi, indicazioni e comportamenti da seguire

Proprio a riguardo il medico due giorni fa ha pubblicato un video su Youtube dove spiega nel dettaglio come comportarsi.

Lo riproponiamo di seguito

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter