Il punto

Coronavirus a Melzo: 19 contagiati, 26 in isolamento e due decessi

Sale il numero dei contagiati e arriva l'ennesimo appello del sindaco che è anche un ringraziamento a chi combatte.

Coronavirus a Melzo: 19 contagiati, 26 in isolamento e due decessi
Melzese, 20 Marzo 2020 ore 18:03

Il bollettino della Prefettura e dell’Azienda sanitaria sul conteggio dei contagiati da Coronavirus non fa sconti e anche Melzo paga il suo scotto.

Due decessi a Melzo per Coronavirus

Stando ai dati diffusi, sale a due il numero di persone residenti in città che sono decedute a causa delle complicazioni conseguenti al contagio da Covid-19. Per quanto riguarda le persone che hanno contratto il virus, il numero dei contagiati sale a 19 con nove persone ricoverate in ospedale e 10 ancora nelle proprie abitazioni. Diffuso anche il numero complessivo delle persone che sono in quarantena per essere entrate in contatto con pazienti contagiati: sono 26.

L’ennesimo appello del sindaco

Di fronte a numeri impietosi ecco che arriva l’ennesimo appello del sindaco Antonio Fusè, un invito alla responsabilità per i suoi concittadini, ma anche un modo per ringraziare chi sta combattendo la battaglia del Coronavirus.

“A loro e alle loro famiglie va ancora una volta il nostro incoraggiamento, la nostra vicinanza  e il nostro affetto, e sentimenti di  cordoglio per chi ci ha lasciato.
Sono numeri in crescita che evidenziano ancora una volta la necessità di collaborare tutti e STARE A CASA. Le  forze dell’ordine, la nostra Polizia Locale, la Protezione Civile Comunale  presidiano costantemente tutto il territorio  svolgendo un lavoro con il massimo impegno e sin dall’inizio di questa situazione di emergenza.
Non continuate per favore a mandare  messaggi del tipo “ci vogliono più controlli” e altri pretestuosi,   ma fate, se le avete, delle segnalazioni specifiche alle forze dell’ordine che interverranno multando e denunciando “penalmente ”  chi trasgredisce le regole. Le forze dell’ordine  che sono professionali nell’espletamento dei compiti affidati  sanno perfettamente cosa fare nelle varie situazioni specifiche e non necessitano di suggerimenti.
Piuttosto è il momento per ciascuno di noi   di fare uno sforzo aggiuntivo. Riduciamo  le uscite  ” all’essenziale ”  e rimane imperativo il fatto di ” RESTARE A CASA ” –  Senza discutere, senza cercare giustificazioni. Solo così aiutiamo a contenere l’espansione  del virus Covid 19  e quindi a salvare la vita, a noi stessi, agli altri.
Soprattutto pensiamo a tutti quegli eroici medici, operatori sanitari, i volontari delle associazioni  di soccorso,  che più di tutti sono in trincea in questa ” battaglia epidemica ” e che stanno  rischiando la vita  più di noi !!!   Il nostro ospedale cittadino ne è un valido esempio ed è quasi al collasso per il forte impegno di assistenza ai malati  provenienti da diverse province.
Finita questa emergenza avremo tutto il tempo di recuperare le cose non fatte in queste settimane, ma adesso non scherziamo più e comportiamoci da persone serie, di buon senso e con azioni solamente per il bene di tutti”.
TORNA ALLA HOME PAGE PER IL RESTO DELLE NOTIZIE. 
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia