Controllo di vicinato sbarca anche a Trezzo

L'Amministrazione chiede ai cittadini di collaborare per dare vita a una capillare rete di monitoraggio.

Controllo di vicinato sbarca anche a Trezzo
Cronaca Trezzese, 04 Novembre 2018 ore 10:23

Il Controllo di vicinato arriva anche a Trezzo. Per far capire come funziona l'Amministrazione ha organizzato un incontro alla Società operaia.

Il Controllo di vicinato "made in Trezzo"

Il Controllo di vicinato sbarca in città e l’Amministrazione lancia un appello ai trezzesi: «cerchiamo volontari per dare vita a una rete capillare in grado di allertare prontamente la Forza pubblica». Sarà presentato venerdì dalle 20.30 alla Società operaia nel locale di piazza Santo Stefano alla presenza del sindaco Danilo Villa, dell’assessore alla Sicurezza Silvana Centurelli, della comandante della Polizia Locale Sara Bosatelli, di Gianfrancesco Caccia e di Ferdinando Raffero fondatore e presidente dell’Associazione controllo di vicinato e dell’avvocato Lorenzo Tamos.

Il progetto

A tutti gli abitanti di un’area interessata dal Controllo di vicinato è richiesto di alzare il livello di attenzione attraverso poche, semplici azioni. Tra queste, il "far sapere" ai malintenzionati che chi vive in quella zona è attento e consapevole di ciò che accade in strada e nei giardini. Infatti, se i vicini si parlano e collaborano i furti e i cosiddetti "reati occasionali" possono essere limitati.

La notizia completa sul numero della Gazzetta dell'Adda in edicola e nello sfogliabile online per smartphone tablet e pc.

Clicca qui per tornare alla home page e leggere le altre notizie del giorno.