Emergenza Coronavirus

Consegnati all’Uboldo dall’Avis due nuovi letti di terapia intensiva

Un altro segno concreto della vicinanza della città al nosocomio in prima linea nella lotta alla pandemia.

Consegnati all’Uboldo dall’Avis due nuovi letti di terapia intensiva
Martesana, 23 Aprile 2020 ore 13:32

E’ avvenuta questa mattina, giovedì 23 febbraio 2020, la consegna dei due letti attrezzati per la Terapia intensiva donati dall’Avis Cernusco all’ospedale Uboldo.

“Un gesto di riconoscenza”

“All’inizio dell’epidemia le donazioni di sangue erano precipitate – ha spiegato il presidente di Avis Cernusco Carlo Assi – Poi ci siamo riorganizzati e abbiamo recuperato i nostri livelli. A questo punto ci siamo chiesti cosa gli avissini potevano fare per il nostro ospedale e ci siamo consultati con la direzione sanitaria che ci ha indicato i letti. Per noi era un obiettivo fattibile e concreto. Alla nostra raccolta si è aggiunto poi il contributo delle associazioni di donazione di sangue del Sud del mondo e questo è stato commovente”.

“Un grande lavoro di squadra”

Alla consegna erano presenti anche il primario della Terapia intensiva Massimo Zambon, il coordinatore infermieristico della Terapia intensiva Franco Cipriani e il direttore di presidio Ferruccio Mazzucchi, che hanno ricevuto anche i complimenti dal direttore generale dell’Asst Angelo Cordone per come hanno gestito e stanno gestendo l’emergenza. “E’ stato un grande lavoro di squadra – hanno detto commossi Cipriani e Zambon ripensando ai momenti più difficili passati – Non è ancora finita, ma il peggio è alle spalle. E’ stato bello sentire che la città ci ha sostenuto”.

“Ci ha aiutato la Madonna”

Cordone, ricordando i risultati di eccellenza ottenuti all’Uboldo rispetto alla gestione del Covid (“Qui c’è il più basso tasso di mortalità in Lombardia”, ha ricordato), ha attribuito tale situazione anche a un’influenza positiva della Vergine. “A maggio qui era passata la statua della Madonna pellegrina di Fatima”, ha detto. Presente anche il sindaco Ermanno Zacchetti, che ha richiamato i tanti gesti di sostegno all’Uboldo, dalla donazione dei tablet per far comunicare parenti e pazienti ricoverati, alle diverse raccolte fondi fino appunto alla donazione dei due letti.

4 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia