colpo di scena

Concessa la proroga per la costruzione del trituratore di Cernusco

Delusione per chi si oppone al progetto. Ora la società ha tempo fino al 10 agosto per integrare la documentazione necessaria riguardante l'impatto ambientale.

Concessa la proroga per la costruzione del trituratore di Cernusco
Martesana, 10 Luglio 2020 ore 12:36

Città metropolitana ha detto “sì”. Altri trenta giorni alla Demid per presentare la documentazione necessaria per integrare la Valutazione di impatto ambientale relativa alla realizzazione del trituratore di inerti a Cernusco sul Naviglio.

Altri trenta giorni di tempo

La società, che già aveva chiesto un rinvio della scadenza inizialmente fissata al 25 maggio 2020, all’approssimarsi del nuovo termine, sabato 11 luglio, ha presentato domanda a Palazzo Isimbardi per spostare nuovamente più in là la fine del conto alla rovescia. Il Comune di Cassina, vicino al cui confine dovrebbe sorgere l’impianto, se la prima volta non aveva detto nulla, riconoscendo l’effettiva difficoltà riscontrata dall’azienda a causa dell’emergenza sanitaria, questa volta si era opposto, non ravvedendo più giustificazioni sufficienti per una simile istanza.

Scadenza 10 agosto

Delusione per chi, come i cassinesi appunto, è contrario alla realizzazione dell’opera. Se infatti l’operatore non presentasse quanto richiesto per convincere l’ex Provincia sul fatto che le polveri e i rumori temuti non saranno tali da incidere negativamente sulla qualità della vita e dell’ambiente circostante, la domanda per la costruzione del sito industriale decadrebbe automaticamente. Ora la nuova scadenza è fissata per il 10 agosto 2020.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia