Comune "blindato": si entra solo con il pass

Stretta sugli accessi decisa dall'Amministrazione sestese: bisognerà mostrare un documento di identità

Comune "blindato": si entra solo con il pass
Sesto, 19 Novembre 2018 ore 15:28

Comune "blindato": si entra solo con il pass. Stretta sugli accessi decisa dall'Amministrazione comunale di Sesto San Giovanni: bisognerà mostrare un documento di identità per ottenere il badge che darà diritto all'accesso in Municipio.

In Comune si entra solo con il pass

Il provvedimento è entrato in vigore oggi, lunedì, e interessa solo il Palazzo comunale di piazza della Resistenza. La decisione, spiegano dall'Amministrazione, è stata presa per "tutelare la sicurezza di tutte le persone e per meglio garantire la protezione dei dati sensibili conservati negli uffici". Cambiano inoltre alcune entrate. Per andare all’Urp, all'Anagrafe, al Protocollo e dai messi notificatori bisognerà usare la porta a lato dell’entrata principale. Per lo Stato civile, l’Elettorale e il Punto Inps  si userà l'ingresso principale.

Prima toccò al Consiglio comunale...

Da ormai un anno, il pubblico che voglia accedere al Consiglio comunale deve mostrare un documento di identità e ritirare il badge, fino all'esaurimento dei posti sugli spalti.

"Perché non gli uffici dei Servizi sociali?"

"Mi chiedo: perché il tema della sicurezza e della tutela delle persone si pone solo per il palazzo di piazza della Resistenza? Perché non per i Servizi sociali o l'Osservatorio Casa, entrambi in via Benedetto Croce? - si è domandata il capogruppo del Pd ed ex assessore Roberta Perego, dalla sua pagina Facebook - È lì che spesso si recano le persone più bisognose, che a volte purtroppo sono anche le più disperate. È lì che lavorano soprattutto donne. Perché solo piazza della Resistenza? Verrebbe da pensare che sia perché lì c'è l'ufficio del primo cittadino e che questa voglia essere l'ulteriore trincea dietro la quale si mette, dopo i due agenti della Polizia locale a presidio del suo ufficio e dopo aver interdetto al pubblico il corridoio antistante. Ma è solo un pensiero... Non stiamo forse parlando del sindaco che "sta in mezzo alla gente, non come quelli brutti e cattivi di prima?"".