Colpo gobbo del sindaco, i carabinieri restano a Cassano

Colpo gobbo del sindaco, i carabinieri restano a Cassano
24 Giugno 2017 ore 12:47

Colpo gobbo del sindaco Roberto Maviglia, che è riuscito a far sì che i militari restino in città.

Nonostante i proclami del collega di Inzago Andrea Fumagalli, che più volte ha dichiarato di aver avuto rassicurazioni sulla disponibilità economica per completare i lavori alla caserma di via Boccaccio, il borgomastro cassanese ha portato a casa un’indiscussa vittoria.

Da quando è stato annunciato il trasferimento della Compagnia a Pioltello, a partire dal prossimo anno, in molti si sono detti preoccupati per la mancanza dei carabinieri su un territorio come quello di Cassano in cui è presente la microcriminalità, come confermato anche dallo stesso primo cittadino. 

“Ormai si tratta solo di definire dove staranno i carabinieri e non se rimarranno – ha detto il sindaco – Si tratta solo di formalizzare gli accordi”.

Due le soluzioni che aveva proposto il Comune: Casa Berva, bocciata dall’Arma, e l’utilizzo di parte dell’attuale caserma di via Milano, con l’offerta di contribuire al pagamento dell’affitto. A queste si era aggiunta quella avanzata dalla Lega Nord di offrire lo Spazio città di via Dante. Ma, a quanto pare, a convincere i militari è l’attuale sede, che sarà ridimensionata. 

Tutti i dettagli sulla Gazzetta dell’Adda in edicola da sabato 24 giugno e anche nell’edizione sfogliabile on line per smartphone, tablet e pc.


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia