Cronaca

Cologno: "Chi prevedeva apocalittiche presenze nazifasciste è rimasto con l'amaro in bocca"

Cologno: "Chi prevedeva apocalittiche presenze nazifasciste è rimasto con l'amaro in bocca"
Cronaca 14 Giugno 2017 ore 10:02

Un successo per pubblico e contenuti. Così il sindaco Angelo Rocchi ha commentato la serata del dibattito-concerto di Povia e dell'avvocato Gianfranco Amato che si è tenuto sabato al cineteatro Peppino Impastato di via Volta.

"A certe sterili polemiche di certa sinistra locale abbiamo risposto con i fatti e con una manifestazione di successo sia in termini numerici che di contenuti - ha detto -  I cittadini hanno di fatto apprezzato l'iniziativa e hanno voluto complimentarsi con l’Amministrazione Comunale per il coraggio dimostrato nel voler trattare temi molto sentiti e troppo spesso boicottati. Chi ha voluto spaventare la cittadinanza prevedendo apocalittiche presenze nazifasciste con è rimasto, ancora una volta, con l'amaro in bocca".
 
Lo spettacolo, in cui si è parlato degli attacchi alla famiglia rappresentati da unioni civili, utero in affitto e teorie gender, era stato contestato per la presenza tra gli organizzatori di Bran.co, un'associazione legata a Libertà e azione, sigla politica di estrema destra. Era stata anche organizzata una raccolta firme on line per chiedere la revoca del patrocinio.
 
Il servizio completo sulla Gazzetta della Martesana in edicola e nella versione sfogliabile on line per pc, smartphone e tablet da sabato 17 giugno.