Collaboratrice domestica, all'apparenza insospettabile, rubava gioielli in oro: denunciata

Collaboratrice domestica, all'apparenza insospettabile, rubava gioielli in oro: denunciata
Cronaca 18 Febbraio 2017 ore 17:08

Era talmente insospettabile che, in un caso,  quando il figlio della proprietaria della casa brugherese presso la quale prestava servizio come collaboratrice domestica si è accorto che mancavano dei monili in oro, anziché avere sospetti su quella donna, ha pensato che l'anziana madre li avesse persi.

E, invece, a rubarli era stata quella 46enne residente a Brugherio, dipendente di una cooperativa specializzata in pulizie sia nelle abitazioni private sia negli edifici pubblici.

A scoprirlo sono stati i carabinieri, insospettiti del fatto che la collaboratrice domestica avesse concluso 57 operzioni di vendita di altrettanti monili  nei negozi specializzati della città.

A quel punto hanno deciso di andare a fondo e quando hanno mostrato le foto scattate dai negozianti ai proprietari delle tre abitazioni di Brugherio e di Cernusco sul Naviglio dove la 46enne prestava servizio è venuto alla luce che non si trattava di casi di distrazione di anziani, ma di furti.

Messa alla strette, la donna ha confessato di aver asportato i gioielli e di averli venduti, incassando complessivamente 4mila euro: è stata per questo denunciata, in stato di libertà.

Le indagini intanto proseguono perché c'è da accertare la provenienza di tutti gli oggetti venduti dalla brugherese: se 32 sono stati trafugati nelle tre case di Brugherio e Cernusco presso le quali con certezze prestava servizio, non si sa ancora da dove provenissero gli altri 25.