Cronaca
lutto

Col cavallino e il carretto incantava i bambini, addio al Babbo Natale Aurelio Cremascoli

Si è spento a 91 anni un simbolo di Rivolta d'Adda.

Col cavallino e il carretto incantava i bambini, addio al Babbo Natale Aurelio Cremascoli
Cronaca Cassanese, 27 Aprile 2021 ore 16:09

Aurelio Cremascoli non c’è più, i più piccoli perdono il loro Babbo Natale rivoltano. Col suo cavallino e il carretto regalava a tutti caramelle. Si è spento sabato mattina a 91 anni e stamattina, martedì 27 aprile, si sono celebrate le esequie.

Addio ad Aurelio Cremascoli, lo “zio barba”

Un uomo che viveva fuori dal tempo, lontano dalla schiavitù dell’avere e che con il suo cavallino si trasformava in Babbo Natale per la gioia dei bambini.

“Mio papà, Dino Cremascoli,  gli dedicò una poesia molto molto bella – ha raccontato il nipote Paolo Cremascoli  – mio zio viveva come nell’800… Era quello che si dice un personaggio fiabesco, voleva fare il pastore ma gli imposero di fare il fabbro. Sarebbe stato un perfetto eremita. Chissà cosa pensava sotto la sua barba… A Rivolta era conosciuto come lo “zio barba” che girava col pony. Un uomo che accumulava di tutto ma che non ha mai chiesto nulla a nessuno ed ha scavalcato i 90 anni senza mai aver bisogno di nulla. Vivere con niente oggi è la più grande ricchezza e abilità che si possa avere”.

Le esequie

Aurelio, padre di due figli, viveva in via Dante con la moglie Pina ma la salma è stata composta nella casa funeraria in via Cereda, da dove questa mattina è partita per giungere direttamente al cimitero, dove alle 10 si è celebrata una breve cerimonia prima della tumulazione.