Droga

Cocaina nascosta nella caffettiera: arrestato un 63enne

In manette uno spacciatore residente a Cologno Monzese, beccato dalla Polizia di Stato di Sesto San Giovanni.

Cocaina nascosta nella caffettiera: arrestato un 63enne
Cronaca Martesana, 29 Luglio 2021 ore 10:04

Cocaina nascosta nella caffettiera: arrestato un 63enne. In manette uno spacciatore residente a Cologno Monzese, beccato dalla Polizia di Stato di Sesto San Giovanni.

Alla ricerca di una pistola, poi spunta fuori la vera sorpresa

Gli agenti del Commissariato di Sesto San Giovanni sono arrivati a lui seguendo le tracce di una pistola. Arma che poi hanno effettivamente trovato all’interno dell’appartamento, anche se si è dimostrata essere un giocattolo. Poi, però, è emerso dell’altro: quasi quaranta grammi di cocaina, già divisi in dosi, nascosti all’interno della moka per fare il caffè. A finire in manette con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti è stato un 63enne italiano residente a Cologno Monzese. Un arresto "in trasferta" eseguito martedì pomeriggio dai poliziotti sestesi.

La droga nascosta dentro la caffettiera

La sorpresa del caffè "corretto" alla droga è emersa in occasione della perquisizione domiciliare eseguita per ricercare appunto una pistola. E all’interno di un armadio della cucina, gli agenti hanno rinvenuto una caffettiera con 18 grammi di cocaina occultati nella caldaia dell’apparecchio e, nel filtro dosatore della stessa, altri nove involucri sempre di polvere bianca per un peso totale di oltre 20 grammi.
Sempre nei pressi dei fornelli dell’immobile (nel quale il 63enne vive da solo) sono stati rinvenuti e sequestrati 23 grammi di mannite, sostanza utilizzata per il taglio della droga, due bilancini di precisione, un coltello con lama a scatto, una macchina per creare il sottovuoto e utilizzata per il confezionamento delle dosi e altro materiale utile alla divisione dello stupefacente, oltre all’arma giocattolo che è una riproduzione di un revolver.