Civici riconoscimenti conferiti a quattro cittadini meritevoli di Melzo

Venerdì sera al teatro Trivulzio hanno ricevuto il Premio Città di Melzo, Giampietro Ciocca, Carlo Cremoli, Aldo Bellotti e Maurizio Casiraghi

Civici riconoscimenti conferiti a quattro cittadini meritevoli di Melzo
Melzese, 24 Marzo 2019 ore 10:03

Civici riconoscimenti conferiti a quattro cittadini meritevoli. Venerdì sera al teatro Trivulzio di Melzo, nel corso della quattordicesima edizione del Premio Città di Melzo, il dottor Giampietro Ciocca, il dottor Carlo Cremoli, Aldo Bellotti Maurizio Casiraghi hanno ricevuto dal sindaco Antonio Fusè l'onorificenza cittadina. "Ognuno di questi premiati ha dato qualcosa di estremamente positivo alla nostra città - ha spiegato il primo cittadino - Devono essere un esempio per tutti e in particolare per i giovani che sono il nostro futuro".

Civici riconoscimenti a quattro cittadini meritevoli

Una serata di ricordi, in cui i sentimenti e gli aneddoti di una vita hanno messo da parte le formalità. Una serata di emozioni, venerdì sera, al teatro Trivulzio dove quattro cittadini meritevoli hanno ricevuto dalle mani del sindaco il Premio Città di Melzo 2019. "Vi dirò la verità, sarò seriamente preoccupato quando non ci sarà più nessuno da premiare - ha detto in avvio di serata il sindaco Antonio Fusè - Questa sera abbiamo quattro eccellenze che si sommano alle precedenti e mi auguro che in futuro che ne siano altrettante in tutti i settori della nostra città".

Giampietro Ciocca, medico di famiglia

Primo a salire sul palco per ritirare il premio, il dottor Giampietro Ciocca, storico medico di famiglia della città: "Non me lo aspettavo, è stata una piacevole sorpresa, non credevo che senza fare nulla di speciale potessi meritare questo riconoscimento. Ringrazio la mia famiglia e rivolgo un pensiero a tutti i pazienti che ho incontrato e con i quali ho condiviso tanti momenti".

Aldo Bellotti, volontario Croce bianca

A seguito, il premio alla memoria per Aldo Bellotti storico volontario e attivo collaboratore della sezione melzese della Croce bianca, della quale è stato tra i cofondatori nel 1971. "Aldo è stato un ottimo esempio di cosa vuol dire essere volontario della Croce bianca - hanno ricordato i colleghi - Si metteva sempre con grande umiltà al servizio degli altri. Questo è il suo ricordo e il suo testamento che ci rimarrà sempre nel cuore".

Carlo Cremoli, angelo custode degli anziani

Terzo premiato il dottor Carlo Cremoli. Impiegato in un'azienda di grafica, negli anni della critica al consumismo decise di staccarsi dalla grafica per dedicarsi a un ruolo più attivo nel sociale prima a Bornago e poi a Melzo, dove ha avviato un ambulatorio infermieristico e un centro per l'assistenza degli anziani tutt'ora attivi. "Qui a Melzo abbiamo fatto tanto per la comunità e in quest'occasione voglio condividere la mia soddisfazione con tutti i miei amici di Bornago e Melzo".

Alla memoria di Maurizio Casiraghi

Premio alla memoria anche per Maurizio Casiraghi, che nei primi anni '90 ha avvicinato la sua passione per lo sport alla società Melzo Basket Team in una stretta collaborazione. Nel 1994 è stato tra i cofondatori del Basket Melzo, società che ha contribuito a far crescere in ogni punto di vista, diventando un punto di riferimento per gli atleti e le loro famiglie, sia nel settore femminile che in quello maschile.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter